Ludo ha avuto qualche problema con l’offerta “Tutto Relax Internet” di TIM. Occhio.

9 commenti a “CASSA DI RISONANZA”

  1. Domiziano Galia dice:

    Aggiungi da qulache parte nel post la parola truffa: Google ringrazierï¿ .

  2. Fabio Metitieri dice:

    Hanno metodi un po' pirateschi, quelli di Telecom.

    A me hanno spedito a casa ad agosto un venditore che mi ha prospettato un Relax (per voce) a 5 euro al bimestre (e ha scritto "bim" sul foglietto che mi ha fatto firmare), con promessa di spedirmi prima il "vero contratto", affinche' io potessi esaminarlo e dicidere se firmarlo o no.

    Tre settimane dopo mi e' arrivata una lettera Telecom con avviso che da una decina di giorni era stata attivata l'offerta Relax, come da mia richiesta, per 5 euro al mese. "Bim", mi hanno spiegato al 187, e' solo una sigla che indica un'utenza domestica, e in questi casi non spediscono mai un contratto.

    Inutile dire che quando mi scadra' l'abbonamento Adsl penso che sottoscrivero' un contratto con Tele2, completo di voce e senza canone.

    Mi spiace per Mau (gli daro' qualche piatto di minestra ogni tanto), ma i suoi colleghi, negli anni, mi hanno decisamente fracassato le ciuffole.

    Ciao, Fabio.

  3. Davz dice:

    Fabio, proprio oggi mi hanno telefonato da Tele2 (nota località  balneare della dorsale ottica). A parte che mi chiamano circa ogni due settimane senza possibilità  di fermarli, oggi mi hanno proposto una linea Adsl 2GB (non Mb) a 16 euro o giù di lì, io starei attento pure a loro…

  4. .mau. dice:

    CiaoFabio, mi stupivo che tu fossi ancora con Telecom. (e se non lo sapessi, l'Adsl da cui ti sto scrivendo non è Telecom, preferisco pagare di più ma avere una sicurezza maggiore) Comunque mi sa tanto che non è che migliorerai molto cambiando fornitore. Diciamo che almeno pagherai un po' di meno.

  5. Michele dice:

    Sarà , ma secondo Altroconsumo Tele2 è il secondo operatore Internet, dopo NGI, che ha il maggior grado di soddisfazione fra l'utenza italiana. A seguire, in ordine di soddisfazione decrescente, Fastweb, Wind/Libero, Tin.it, Tiscali e infine Telecom Italia.

  6. Fabio Metitieri dice:

    Mau, io sono un cliente tendenzialmente molto fedele. Anche con i bloggher, in fondo: Mantellini lo tradisco molto di rado….

    Da quando ho il cellulare (2000) sono con Tim, e da quando esiste l'Internet "per tutti" ho avuto prima Vol, poi Tin (a pagamento) e quindi Adsl con… Tin.

    L'unico cambio che ho fatto e' stato per la voce con Tele2, dal 2001, dopo avere intervistato per Jack il loro ad Filippetti. E, Davz, in questi 5 anni il mio telefono ha funzionato benissimo, costa meno di Telecom e Tele2 non mi accorgo neppure che esistano.

    Una differenza significativa: Telecom per farti cambiare la preselezione ti manda un venditore a casa, con terminalino Gprs su cui firmare, mentre Tele2 fa tutto per telefono, registrandoti la voce. Un altro motivo per cui costa meno…

    A cambiare operatore Adsl son riluttante perche' dovrei cambiare anche indizzo email e delle mie pagine, che ho ormai dal '95, credo.

    Pero'…. Altra magagna di Telecom/Tin: mi avevano garantito di poter fare un "downsize" della mia tariffa Adsl, con passaggio a fascia bassa, a 640, senza cambiare indirizzo. Quando si e' entrati nel merito, con una mia effettiva richiesta, mi hanno detto di no, che perderei l'indirizzo e resterei pure 15 giorni senza Adsl, il che mi pare demenziale.

    Laonde… tanto vale passare a Tele2 per tutto quanto.

    Ciao, Fabio.

  7. arbaman dice:

    Una delle ragioni per cui ho votato con convinzione il centrosinistra era proprio la convinzione che occorresse mettere un freno a comportamenti di questo tipo da parte dei soliti noti, arroganti e truffaldini che neanche la peggior repubblica delle banane. Forse e' una necessità  che questo governo non vive come impellente, però penso che sia difficile aspettarsi comportamenti più virtuosi (vedi evasione fiscale di massa) da parte di cittadini costretti a subire piccoli soprusi quotidiani dalle principali aziende del paese.

    Sempre sul tema, la scorsa settimana leggevo delle condanne inflitte alle società  di telecomunicazioni per pubblicità  ingannevole: tre condanne 70,000 €, una piccola frazione del costo delle campagne pubblicitarie. In pratica, fatte le dovute proporzioni, sarebbe un po' come scoraggiare la gente a correre in macchina appioppando multe di 2€ per eccesso di velocitï¿ .

  8. Lunar dice:

    Per acquisti occasionali va bene la carta di credito ma per abbonamenti mensili e/o ordini permanenti conviene utilizzare esclusivamente i bollettini postali. Io ho avuto problemi con Stream, con Tele+ e con Tim e alla fine ho detto STOP.

    Da oggi in poi (era il 2000) nessuno è autorizzato a mettere le mani nel mio CC con scadenze mensili.

    Vero è che ci sono offerte che puoi sottoscrivere solo con addebito automatico ma quelle offerte, evidentemente, non sono fatte per me. :)

  9. Erminio Bisaglia dice:

    non è certamente l'unico :-) vedi link che metto come "homepage"