Fra le poche (fortunatamente) frasi che ricordo della campagna elettorale ultima scorsa c’e’ quella di Romano Prodi durante uno dei contraddittori televisivi con Silvio Berlusconi. Incalzato (per dire) dal giornalista che gli chiedeva se intendesse reintrodurre la tassa di successione l’attuale Premier disse che, se mai lo avesse fatto, un simile balzello avrebbe riguardato solo “patrimoni milionari”. Gli si chiese di specificare meglio e rispose qualcosa del tipo “molto molti milioni di euro”. Oggi leggo (mi era sfuggito i quotidiani che leggo di solito lo hanno evidentemente scritto a caratteri molto piccoli) che nei giorni scorsi il governo ha reintrodotto la tassa di successione (cambiandogli nome, ora si chiama, “dichiarazione di trasferimento a causa morte”) con una franchigia per immobili di valore inferiore ai 100.000 euro (250.000 se si tratta della dimora del defunto).

22 commenti a “GIURO E SPERGIURO”

  1. Lunar dice:

    Mante,

    il decreto è sempre lo stesso, quello del 3-10-2006.

    http://www.camera.it/parlam/leggi/decreti/06262d.htm

    Leggi al Capo III Art.6

    Leggilo bene e riscrivi il post :)

    E dire che ci hai fatto un contrappunto su parte di quel decreto:

    http://www.mantellini.it/2006_10_08_archivio.htm#116029610268018798

  2. Wally dice:

    Il Giornale parla di un generico decreto. Troppo buono: vorrei almeno il suo numero, visto che pare sia già  stato approvato, e, già  che si siamo, mi piacerebbe sapere anche la data in cui entrerà  in vigore.

    Mantelllni, che cos'è questa storia? Hai intenzione di abbassare il tuo grado di autorevolezza? Da te pretenderei qualche fonte in più per quello che scrivi. Altrimenti chiunque può dichiarare, ad esempio, che, con opportuno decreto, Prodi ha deciso di regalare 10 milioni di Euro a Tronchetti in virtù delle sue capacità  imprenditoriali. ;)

  3. Irto dice:

    Mantellini, eri tu, vero, che dopo le proiezioni degli exit poll salutavi la vittoria di Prodi nel tuo blog con la frase "le elezioni sono andate bene", vero?

    Mannaggia a me che ero d'accordo con te…

  4. massimo mantellini dice:

    ero io ero io…..e tutto sommato la penso ancora cosi'…..dovendo scegliere ,)

  5. massimo mantellini dice:

    wally e' il decreto del 3 ottobre citato dal simpatico Lunar poco prima…….

  6. Fabio dice:

    E quella sul fatto che non sarebbero aumentate le tasse e che avrebbero trovato sistemi (non si sa quali) che diminuire il nero? Tutte balle, i Governi di sinistra hanno sempre avuto una soluzione unica ai problemi del Paese: TASSE e ANCORA TASSE!

  7. bg dice:

    tasse tasse, mantellini, tasse tasse TASSE!

    :))))

  8. EmmeBi dice:

    Parecchi, parecchi milioni disse.

    Uscito però da Porta a Porta se ne andò dal notaio a donare i propri immobili ai figli.

  9. Andrea dice:

    Anche competenze da notaio! Incredibile.. La verifica delle fonti non è importante per chi ha conoscenze universali.. vero?

  10. AndreaR dice:

    Come dice una recente indagine (non domandatemi quale ho perso il conto), i blog che vanno di piu' sono quelli di argomento tecnologico. Ed in effetti, io leggo il mantellini blog proprio perche' in passato e' stato un blog che di questi temi ha trattato (certo, raramente mi sono trovato d'accordo con il radiologico pensiero del mantellini, ma questo e' un altro problema). Ultimamente pero', non so per quali motivo, il blog ha cominciato a spaziare sul tutto e i suoi intorni. Ora il fatto e' che se, ad esempio, non so bene che cosa pensare della finanzia mi leggo il Sole, il Corriere, la Repubblica che, lo dico come mera constatazione, mi paiono piu' autorevoli di un blog tenuto da qualcuno che a queste cose ci ha pensato quanto ci ho pensato io – ossia, fondamentalmente, al momento di pagare le tasse.

  11. .mau. dice:

    In effetti, beppegrillo™ è un blog teNNologico.

  12. massimo mantellini dice:

    Andrea sbagli,

    questo blog e' sempre stato un blog personale senza alcuna ulteriore pretesa. C'e' un archivio di molti anni che ti puo' confortare al riguardo. Del resto non ho mai immaginato che chi lo legge lo legga per avere comunicazioni di tipo giornalistico. Ed e' divertente osservare che una simile banale constatazione renderebbe inutili i 9/10 dei tuoi commenti da queste parti.

  13. Maxime dice:

    Il problema vero è che ci sono troppo tasse e troppi aumenti che vanno a ricadere sempre sulla casa, come se il lavoro di una vita che ha permesso un tale acquisto non fosse già  stato tassato tra ritenute, contributi, dichiarazione dei redditi, spese di registrazione ed onorari di tecnici e notai. Se pure la tassa di successione è rimasta la stessa (devo ancora documentarmi), di fatto sono aumentati o stanno per aumentare gli estimi, l'ici, le spese di registrazione e catastali (e di questo mi sono già  documentato).

  14. Antonio dice:

    Boh è un incidente comunicativo già  chiarito a suo tempo, cioè immediatamente dopo, e che è costato alla maggioranza qualche prezioso decimo di percentuale. Il punto è siete d'accordo per la reintroduzione di una tassa di successione che colpisce i redditi alti, il 10% o giù di lì della popolazione, a fronte di una situazione attuale in cui è completamente assente? Ricordo che la tassa di successione è l'imposta principe e simbolo del pensiero economico liberale. E' una vergogna e un'ingiustizia che ora ne siamo privi.

    Tutto il resto sono polemiche da asilo nido, anche un po' grevi. L'indipendenza di giudizio sugli schieramenti il cittadino attivo la dimostra dando giudizi maturi e consapevoli, non facendo le boccacce ai politici. Diversamente ci si becca la classe dirigente che ci si merita.

  15. Andrea dice:

    Hai ragione massimo, sbaglio. E' un blog personale anche se pubblico. Questa non è informazione.

  16. arbaman dice:

    Imho la politica economica dei primi mesi per me si riassume in un solo aggettivo: schifida.

  17. T. Bone dice:

    E' la solita ricetta dei democristiani per risanare il bilancio, sempre uguale da oltre 40 anni.

    Ci si affida solo ed esclusivamente a nuove entrate senza incidere minimamente sulla spesa pubblica, ormai fuori controllo.

    E già  si parla di ricapitalizzare un'azienda che in qualunque altro paese sarebbe stata dichiarata da tempo fallita, Alitalia. Ovviamente con i nostri soldi.

    Per tirare avanti un altro po' e non scontentare troppo la potente corporazione sindacale.

    Perlomeno non fante finta di essere sorpresi, non è che questi siano arrivati improvvisamente da Marte. Capo del Governo è uno statalista all'ennesima potenza che già  teorizzava queste misure di politica economica più di 30 anni fa. Non è certo migliorato dai tempi dell'IRI.

  18. antonio dice:

    Mi ricordo che una delle ragioni dell'abolizione era il costo di accertamento, mantenere in piedi una tassa del genere vuole anche dire dislocare uffici atti allo scopo.

    alla ifne risultava che si incassavano sui 400 miliardi di vecchie lire e se ne spendevano 460. non penso che la situazione migliori. Una tassa paravento per far credere agli italiani meno ofrtunati che il ogverno sta facendo qualcosa per loro.

    Se notiamo questa finanziaria che stravolge aliquote, introduce controlli ecc.. si riduce poi a dare un paio di biglietti da cento euro l'anno alle classi meno abbienti. E a riprenderseli con tutte quelle tasse nascoste introdotte e l'imposizione locale che può sforare il rapporto 2,6%.

    Basta Prodi, voterò Berlusconi.

  19. Lunar dice:

    ma si antonio,

    vota pure berlusconi. In democrazia ogni popolo ha il governo che si merita.

    Rinfrescami la mente, però, perchè ho qualche dubbio che mi attanaglia.

    Non è stato per caso il governo Berlusconi che mentre abbassava le tasse di 20 centesimi si faceva la legge Gasparri con la quale oltre ad alzare il tetto (per le sua aziende) della raccolta pubblicitaria si finanziava la Pay-TV concedendo contributi a pioggia per la "vendita" di decor digitali Dvb-T?

    E per caso, non è che i decoder digitali per poter beneficiare del contributo pubblico dovevano avere il cosiddetto accesso condizionato? Il CA è quel buco dove si infilano le Smart Card MediasetPremium…. per la cronaca.

    Ecco, lui si è fatto la Gasparri, la Pay-TV (per non parlare di tutto il resto) e noi abbiamo pagato il conto.

    W Antonio, votantonio, votantonio,votantonio, italiani….

  20. Antonio dice:

    Omonimo, la riforma del 2001 si fece anche per le ragioni che indichi, semplificando e razionalizzando. Sto cercando di capire invece che hanno fatto ora.

  21. AndreaR dice:

    E' di sicuro sempre stato un blog personale, Massimo, ma io ho avuto l'impressione, magari mi sbaglio, che l'attenzione fosse sul mondo dell'IT. Ecco perche', benche', lo ribadisco, spesso non condivida le tue analisi, l'ho sempre indicato ai miei studenti. Adesso, mi pare che si parli di cose troppo varie, perdendo, almeno ai miei occhi, di credibilita' – ma evidentemente e' colpa della mia percezione (esse est percepi)

  22. Marco dice:

    Speriamo almeno che chi gli ha dato il voto se ne ricordi qundo gli morirà  il padre!