Lorenzo ha una sua opinione (convincente) sulla vicenda del tormentone rap di Romano Prodi.

Possiamo dedurre con buona approssimazione che il video è arrivato a Repubblica.it via mail, magari dallo stesso anonimo dj di cui non si cita mai il nome (se fossi in lui, reclamerei) e da lì spacciato come tormentone del web. Il giorno dopo poi è arrivato, da buon ultimo, il TG2 di Mazza che riversato alle masse quello che protremmo chiamare il falso tormentone d’autore.

Commenti disabilitati

Commenti chiusi.