L’articolo di Luca Sofri, pubblicato da Internazionale, su Amazon, Ebay, le Poste ed i dazi doganali.

2 commenti a “UN TANTO AL CHILO”

  1. LorenzoC dice:

    In tema, (o leggermente fuori ) ricordo che qualche tempo fa ho comprato negli States questo baracchino < a href="http://www.griffintechnology.com/products/radioshark/">qui per fare un regalo.

    Ricordo anche, con leggero divertimento, la telefonata dell'impiegata della dogana che mi chiedeva se per caso dentro la scatola c'era un apparecchio radio. Nel caso l'avrebbero bloccato perchè ci vuole l'autorizzazione del ministero delle Poste e telecomunicazioni per l'importazione.

    Ovviamente la mia risposta è stata "ma si figuri ! E' solo un accessorio per computer !"

    Va beh che le frequenze radio sono roba seria, però… : -)

  2. Larry dice:

    Lo "sdoganamento" è una tassa che secondo me scomparirà , scommetto che presto l'UE aprirà  una qualche procedura di infrazione contro di essa. Per quanto riguarda l'IVA, c'è poco da fare: o la si abolisce (cosa auspicabile, secondo me) o la si paga alla fonte, obbligando il venditore extracomunitario a far pagare la giusta quota IVA e poi a rimborsarla allo stato italiano. Per inciso quest'ultima cosa (che già  devono fare tutti gli stati della UE) ha creato negli ultimi anni delle maxitruffe mica indifferenti, senza parlare ovviamente delle megatruffe per l'IVA tutte "nostrane".