Questa mattina, danda una occhiata alle news di google ho trovato un mio post di ieri aggregato nelle news di Kataweb, tutto bello circondato da banner vari. Ho appena scritto alla redazione del portale:

Gentili signori,
vedo che avete aggregato sul sito di kataweb un mio post di ieri sulle nuove opzioni di blogger.

http://www.kataweb.it/news/item/200123/new-blogger-com

Poiche’ mi pare evidente che una simile scelta non rispetti la licenza CC del mio blog (in particolare per cio’ che attiene l’utilizzo non commerciale dei contenuti ma non solo) vi chiedo di rimuoverlo e di non aggregarne piu’ in futuro.

saluti

Massimo Mantellini

update ore 13: Kataweb mi ha appena risposto che rimuoveranno tutto (visto che anche tutti gli altri post dei giorni scorsi del mio blog erano stati aggregati). Vedremo.

18 commenti a “KATAWEB E LICENZE”

  1. Ricambi Originali dice:

    Effettivamente quel link non e' attivo ora.

  2. Davide dice:

    abbastanza idioti…

  3. Fabio Metitieri dice:

    Come scrivevo a Carlo Felice qualche post sotto:

    quando pretendi di guadagnare qualcosa e hai anche solo un minimo di pubblicita', IMO, devi sudare e produrre contenuti autonomi. E per pubblicare quelli altrui devi chiedere il permesso.

    E certo, vale anche per Kataweb.

    La cosa buffa e' che, per mia esperienza personale, se chiedi gentilmente il permesso di pubblicare qualcosa, chiunque te lo accorda 99 volte su 100, che siano singoli hobbisti o grandi testate. Poi, ovviamente, se la cosa diventa sistematica si incazzano, ma questo e' un altro discorso.

    Ciao, Fabio.

  4. Carlo Felice Dalla Pasqua dice:

    Mi arrendo davanti a questa grossolana cazzata (posso usare la parola una tantum? non me ne viene una di più tecnica…). E credo che anche un Piero Calamandrei avrebbe avuto qualche problemino a difendere Kataweb.

    Questo comunque non mi fa cambiare idea sul caso Observer-Repubblica.it, ma spero che ormai sia acqua passata ;-)

    'notte

  5. Fabio Metitieri dice:

    Carlo Felice Calamandrei, ti ho fatto una precisa domanda, su come si chiama l'illecito di Repubblica-Observer, e persino gentilmente…

    Se non conosci la risposta dillo, non e' un dramma, ma evita di tirartela misteriosamente da grande esperto che non si abbassa a discutere con il popolo, che fai ridere i polli.

    E anche un Topo Gigio avrebbe qualche problemino a difenderti.

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  6. Carlo Felice Dalla Pasqua dice:

    Il caso Repubblica.it-Observer chiamalo pure come vuoi, ma non è plagio (plagio è appropriazione di lavoro altrui che si voglia spacciare per proprio – dizionario Zingarelli – e se io voglio spacciare qualcosa per mio non scrivo chi l'ha fatto per primo, come invece ha fatto Repubblica.it).

    Come vedi, non sono io che devo trovare un nome, sei tu che devi rassegnarti al fatto che non è un plagio.

    Posso ora chiederti gentilmente di smetterla con le offese? Sei noiosetto e ci fai una figura piuttosto meschina.

    Se poi il tuo obiettivo era quello di farmi saltare i nervi e di farmi rispondere con lo stesso tono, devi metterci un po' d'impegno in più.

    E ora, di grazia, possiamo tornare a parlare del post di Massimo, come avevo fatto nel precedente commento, senza trascinare per settimane i nostri casi personali?

    Grazie, ciao :-)

  7. Massimo Moruzzi dice:

    Massimo,

    ma puntavano al tuo blog, "alla digg", per così dire, o hanno – come pare dallo screenshot – messo il tuo articolo sulle loro pagine senza troppi complimenti?

  8. massimo mantellini dice:

    la seconda che hai detto…..(e aggregano alla medesima maniera anche altri blog con licenze simili alla mia tipo grillo)

  9. Massimo Moruzzi dice:

    proviamo a fare lo stesso con i loro articoli, o dici che non meritano di finire sui nostri blog? ;-)

  10. massimo mantellini dice:

    e' che io non c'ho i bannersss, che li aggrego a fare?

  11. Massimo Moruzzi dice:

    eh, hai ragione anche tu… :)

  12. Fabio Metitieri dice:

    Che delusione, Carlo Felice Topo Gigio, speravo che tu mi citassi il codice, non lo Zingarelli.

    Anyway, senza virgolette e con un'unica citazione, direi proprio che si vuole dare al lettore l'impressione che l'articolo sia stato scritto da chi lo firma, che ha solo preso spunto dalla classifica dell'Observer, ma che ha rielaborato il tutto e ha prodotto dei propri contenuti.

    Quindi, non so come lavori tu e chi te lo ha insegnato, ma a casa mia quello e' un plagio.

    Per non plagiare, io in un testo cosi', abbastanza lungo, userei almeno altre due citazioni, molto chiare, del tipo "sempre secondo l'Observer", e "scrive ancora l'Observer". Come minimo… E, se non hai comperato i diritti, sarebbe compunque una violazione del copyright.

    Ciao, Fabio.

  13. Alessandro Longo dice:

    Carlo,

    Lascia stare, è strategia consolidata di Fabio cercare di provocare e divertersi a vedere la reazione. Lo fa ormai con dialettica ricorrente, mi sa che s'è fatto una macro, del tipo "Cognome, non fare il Parola offensiva ma non triviale". Per esempio, "Metitieri, non fare il saputello".

    Passaci sopra, è un gioco suo…:))

  14. Carlo Felice Dalla Pasqua dice:

    Uhm, nel codice penale il plagio non esiste, in quello civile neppure; c'è la legge sul diritto d'autore, ma non contempla il caso Repubblica-Observer. Mi spiace deluderti di nuovo, ma quello non è un plagio né per il vocabolario né per la legge.

    Se a casa tua lo è, probabilmente abiti in qualche Paese straniero…

    Ciao ;-)

  15. Carlo Felice Dalla Pasqua dice:

    Ooops, non avevo visto il commento di Alessandro un minuto prima del mio

    Grazie per il consiglio, ogni tanto la vis polemica ha il sopravvento, ma vedrò di trattenermi…

    ciao :-)

  16. Fabio Metitieri dice:

    Longo, a parte il fatto che farsi gli affari propri e' sempre buona educazione, sai benissimo che non e' vero.

    Anche con te, sono sempre intervenuto solo su questioni concrete, tipo per avvisarti che non sai distinguere una commutata da una dedicata e che non hai ben presente che cosa significa packet switching.

    Non discuto mai su questioni inesistenti.

    E, Carlo Felice, resta pure con le tue convinzioni; quando qualcuno ti denuncera' per plagio mi faro' quattro risate. Il plagio, comunque, legalmente e' contemplato, come aggravante della violazione dei diritti.

    Ciao, Fabio.

  17. massimo mantellini dice:

    Met,

    dopo i tuoi ultimi commenti, siccome sono gentile, ti annuncio ufficialmente che cancellero' ogni tuo prossimo intervento su questo blog che contenga toni canzonatori o offensivi verso gli altri commentatori. Mi sono semplicemente stancato di tollerarli e non voglio lasciare ai miei gentili commentatori l'onere di doversi difendere da te e dai tuoi noiosi attacchi. Non ti passero' piu' quindi i vezzeggiativi sui nomi e cognomi o le tue solite altre spiritosaggini sulle capacita' o competenze altrui. Potrai invece certamente continuare a esercitare la tua brillante vis polemica nei miei confronti che tanto sai bene l'effetto che mi fa. saluti.

  18. Fabio Metitieri dice:

    Nessun problema, Mante, pero' dovrai cancellare anche i sarcasmi di Longo e di Della Pasqua nei miei confronti. Altrimenti mi sento in diritto di rispondere a tono.

    Ciao, Fabio.