08
Ago
Ricorda un po’ il mitico invito del consorzio di Chiariglione sul watermarking di qualche anno fa la notizia di questi giorni sulla vulnerabilita’ di Windows Vista. Microsoft invita 3000 sviluppatori presenti ad una conferenza ad hackerare le difese di Vista, fondamentalmente allo scopo di affermare ai 4 venti quanto Vista sia sicuro ed inattaccabile. E questi che fanno? Lo hackerano.

(via slashdot)

5 commenti a “BUCANDO VISTA”

  1. Larry dice:

    Peccato che se poi si va a leggere effettivamente l'articolo, si scopre che il cosiddetto "hacker" ha dovuto agire con privilegi di amministratore. àˆ un po' come se qualcuno si vantasse di aver scritto dd if=/dev/zero of=/dev/hda1 quando era root sotto a Linux…

  2. blogger cura te stesso! dice:

    è peggio "hackerare" o considerare transitivo "appartenere"?

    nel secondo caso rimane il dubbio che la colpa sia di un giornalaro. nel primo tale dubbio non sussiste.

  3. Cavallo Razzo dice:

    Un po' come trovare bug in una beta

  4. paolo dice:

    visto che è una beta, la vedo più come una ammissione di MS che gli utenti devono apprezzare e testare un prodotto prima del rilascio: una cosa che prima di Scoble in MS era impensabile… in modo moderato ma anche microsoft si sta aprendo alla collaborazione ed ai gusti della 'base'

  5. ste dice:

    Infatti non è difficile di fare danno con i diritti di root/amministratore, la questione è se uno può svolgere i lavori comuni di giornata senza questi poteri o no.

    Ma il difetto di Vista stanno forse più nel codice brutto, ne consumo di Ram e nel filesystem, se è vero questo:

    I had been Beta Testing Windows Vista for about a month with very little problems until all of the sudden I logged in one day and I got a message that said I was out of disk space. Now even with Vista this should not have been an issue since the only application that I had installed were Microsoft Office 2007 Beta and Adobe Photoshop. This is all on a 40gb drive. I also had noticed just the day before a huge performance decrease but had not had the time to investigate further at that time. After a little investigating I started finding temp files everywhere on the drive, most of them being several GB in size. I was unable to successfully open any of the files even with a temp file viewer. At this point I tried to delete them but then after a reboot I started seeing that the files were re-created and file size started climbing in real time.

    As many already know along with Vista comes a new file system. This file system made booting from a CD on my laptop impossible. Now, I already know what your thinking, check the BIOS. Everything in the BIOS was set properly and there were no issues booting to CD before Vista. In the end I had to actually remove the hard drive and hook it up to my desktop pc through a usb enclosure and format the drive and the MBR. This allowed me to boot from a CD and install Ubuntu Linux. I am now back up and running with Ubuntu which I absolutely love.

    http://www.browngd.com/familyblog/?p=11