04
Ago
Nuove ombre sull’ex-monopolista. Nelle mense aziendali di Telecom sono scomparse le bevante alcooliche.

5 commenti a “SUPER AMANGIA”

  1. Zippo dice:

    Non è vero niente che sono scomparse le bevande alcoliche nelle mense telecom :-PPPP

  2. Zippo dice:

    Ma che stai dicendo? hai bevuto? ah ah :-P

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    Le bevande alcoliche erano poi vino e birra. Potrebbe essere una manovra per ridurre ulteriormente l'afflusso di dipendenti alla mensa, già  molto ridotto a causa di ticket e turni particolari, e così avere la scusa di chiuderle definitivamente e recuperarne così i locali, come è già  stato fatto in molte sedi. Non penso che si tratti della mensa TiLab(Ex Cselt) di Torino dove lavorava .Mau perché questa è l'unica gestita direttamente da una cooperativa di lavoratori-ricercatori(infatti la qualità  è elevata) a meno che non si siano convertiti all'Islam i dirigenti della cooperativa.

  4. .mau. dice:

    PierLuigi, si vede che non mi leggi (non che sia un problema, intendiamoci). L'anno scorso Telecom ha rescisso il contratto con la CAMLC, la cooperativa di cui mi onoravo di far parte – sono anche stato consigliere per una decina d'anni, prima di andare a Milano – per darlo alla CIR ed eliminare l'anomalia. Il passaggio di consegne è stato fatto a fine dicembre.

  5. Pier Luigi Tolardo dice:

    Grazie .mau, in effetti ti leggo a spizzichi e bocconi, è questa che è un'autentica notizia, per il suo significato sociale e perfino politico mi era sfuggita, ho consumato per diversi anni diversi pasti nella mensa Cselt e avevo decantato a tutti qualità  e modello sociale, era una delle cose belle dell'"estremismo" dello Cselt e mi dispiace che sia finita. Se avessi letto il tuo post a suo tempo ci avrei fatto su anche un articolo, peggio per me, bisogna leggere più attentamente i blog degli amici e colleghi.