AIIP, Assoprovider, Anti Digital Divide e Consorzio Voipex propongono regole per la IPTV. Io, egoisticamente, non fregandome un tappo della IPTV, avrei sottoscritto anche qualcosa sulle “regole per l’accesso a Internet ai tempi del’IPTV”. (Giusto ieri Telecom mi ha telefonato proponendomi un fantastico accesso a 20 mega). Capisco comunque che il problema esista e che, in un ipotetico futuro mercato della TV su IP sia necessario pretendere parita’ di accesso a tutti. Quindi: “accorri numeroso”.

2 commenti a “REGOLE PER LA IPTV”

  1. Maurizio Goetz dice:

    Allargare il mercato, offire possibilità  di entrata a tutti gli operatori è un beneficio per l'intero Sistema Paese.

    E' importante anche a chi non interessa specificamente l'Iptv perchè potrebbe avere ripercussioni anche in altri ambiti.

  2. Fabio Metitieri dice:

    E' irrealizzabile. Fastweb non ti dara' mai un accesso a 20 Mbps a basso costo per guardare la IpTv di Alice. E viceversa.

    Non mi pare neppure grave. In fondo, e' piu' una cable Tv che Internet.

    Ciao, Fabio.