Siccome da queste parti non ci vogliamo far mancare nulla, ecco una conversazione audio con G.G. sul suo nuovo libro “La societa’ digitale” appena uscito per Laterza. (chiamata skype registrata con Call Recorder)

(formato .Mov). (formato

Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

)

15 commenti a “LA SOCIETA’ E’ DIGITALE?”

  1. LockOne dice:

    dillo, lo fai apposta per fare arrabbiare ciaofabio. se il prossimo post e' sul laghavhulhinh, con molte acca, ne avro' la prova.

  2. Fabio Metitieri dice:

    No, stasera non ho tempo. Vi massacro domani. Avete volato basso, comunque, in questa intervista. Paura di sparar troppe cazzate?

    Pero', con Laterza (come con qualsiasi altro editore, e io ne ho gia' passati altri due, oltre a Laterza) la quarta di copertina la scrive l'autore. E' una palla che te la facciano solo rivedere. La scrivi tu.

    E' per questo che lo sfotto, il se'-dicente Massimo Esperto, dall'anno scorso.

    Anyway, ho fatto _varie_ osservazioni al Grande Maestro. Ridurre tutto quanto a solo questo e' una falsificazione della realta'. Typical blog….

    ;-)

    Miiiii, il trusted còmputing… fa il paio con il Content manager system… ma manco un po' di inglese sapete, oltre a non capire un beato di informatica?

    ;-P

    E che confusione…. Weblog e' una cosa, civvi' on line e' altra cosa, completamente diversa. Granieri, ti sei rimangiato qui tutte le tue teorie sull'attendibilita', e mi sei diventato Gillmoriano.

    Quanto alla divulgazone, Mante, non si improvvisa. Un saggio lo sanno fare tutti, della buona divulgazione no.

    Ciao, Fabio.

  3. Fabio Metitieri dice:

    Offtopic: di', mante, ti han degradato. Gogol ti dave sei punti, adesso ne hai solo piu' cinque.

    Avranno messo un ranking negativo sull'inattendibilita'?

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  4. pietro dice:

    Mi chiedo sempre perchè CiaoFabio ha bisogno di scrivere qui, forse altrove non lo legge nessuno?

    Penso che l'argomento della divulgazione non stia in piedi.

    Secondo me si puo fare divulgazione scientifica, su tecnologie e altri argomenti che hanno uun obsolescenza velocissima non ha senso parlare di divulgazione.

    Per esempio il saggio di Bertrand Russell "L'ABC della relatività " del 1925 è ancora un attualissimo e appassionante esempio di divulgazione.

    I libri di CiaoFabio di pochi anni fa ormai secondo me sono solo dei mediocri fermaporte.

    Questo potrà  valere anche per i libri di GG e il blog di Mante, ma perlomeno sono di piacevole lettura a differenza degli interventi di CiaoFabio che di solito sono noiosi e presuntuosi.

  5. Fabio Metitieri dice:

    Pietro, i miei libri son "fermaporte" che su carta hanno venduto 15 mila copie, e "Biblioteche in Rete" e' anche aggratis on line, a differenza dei libri di un tal Gran Maestro Granieri che predica il free e razzola bassamente nel copyright.

    Ma perche' siete tutti cosi' incazzati e rodenti? Si sta solo chiacchierando, no?

    Ciao, Fabio.

  6. PatBateman dice:

    Pietro sei pessimo come lacché, lasciatelo dire.

    By the way, venerdì sera ero in commissione lauree e durante le discussioni notavo un mio collega che sbirciava un libro Laterza.

    Io sbircio lui che sbircia. E cosa stava sbirciando? "La società  digitale" di Granieri.

    "Com'è?"

    "Boh, l'ho appena preso"

    Alla prossima sessione di lauree vi so dire :)

  7. AndreaR dice:

    Se un saggio lo sanno fare tutti, Fabio, perche' non ci fai vedere a tutti come si fa. Tu che sei tanto tanto tanto tanto bravo.

  8. incredulo dice:

    bateman, ma enricoditv ecc è il tuo blog?

  9. PatBateman dice:

    certo, è il mio blog

  10. incredulo dice:

    azz…

  11. Pietro dice:

    PatBateman dovresti comperarti un dizionario, leggi qui:

    http://www.demauroparavia.it/61650

    Lacchè è una persona ossequiosa con i potenti.

    Mantellini e Granieri non mi sembra siano persone particolarmente importanti o influenti.

    il mio post era solo una considerazione dell'estrema antipatia del personaggio CiaoFabio.

    Quanto al fatto di vendere 15000 copie , ne vende altrettante tutti i giorni La Padania , e non mi sembra un esempio di grande saggiastica o letteratura.

  12. Fabio Metitieri dice:

    * Andrea, i miei libri sono sia manuali sia saggi.

    "Biblioteche in Rete" – piu' per merito di Ridi che mio – contiene addirittura alcune riflessioni che a molta parte del mondo bibliotecario suonano eretiche.

    "Incontri virtuali" era nato proprio come saggio. Le versioni successive sono diventate piu' semplici e piu' di rassegna di lavori altrui, come spiego anche nelle introduzioni, ma vi restano diverse riflessioni, spesso non condivise dai piu', e commenti critici – anche molto critici – dei lavori che esamino.

    * Pietro, paragonare la tiratura di un periodico cartaceo con quella di libri specialistici e considerati abbastanza difficili, da usare per corsi universitari, non ha molto senso. Ancora meno se ti dimentichi che dal 2003 uno e' anche disponibile integralmente e gratuitamente on line.

    E si', Mantellini e Granieri sono potentisssimi e influentisssimi. Su Mante, basta chiedere agli altri bloggher del loro microvillaggio (o cluster). Su Granieri, basta leggere le sue quarte di copertina… Nella prossima ci spieghera' tu' cur' che e' il nipotino di McLuhan. Anzi, mi stupisco che ancora non abbia fatto questo coming out…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  13. PatBateman dice:

    "dovresti comprarti un dizionario" fa molto "flame su internet annata 95/96". Ti consiglio Il Giocatore di Dostoevskij così allarghi l'orizzonte semantico del termine lacché. Hai origini polacche per caso?

  14. Smeerch dice:

    Interessante intervista. Mi è piacuto ovviamente il taglio molto informale della chiacchierata.

    "Gianni, l'ottimismo è il sale della vita!" (cit.) :D

  15. Tony Siino dice:

    Martin Granieri e il passo falso sulla società  digitale.