Verso la meta’ della prossima settimana il tenutario qui e la sua famiglia si trasferiranno per qualche tempo in Provenza, fra Avignone, Arles e Aix en Provence. Indicazioni e consigli sono ovviamente ben accetti.

Tags:

15 commenti a “LAVANDA FIELDS FOREVER”

  1. Tambu dice:

    beh si, uno si…

    nel caso stasera andasse bene, maschera la targa!!!

  2. massimo mantellini dice:

    ;)

  3. valentina dice:

    Bellissima la Provenza, ti consiglio di visitare Gordes (www.gordes-village.com/html/index.html).

    buona vacanza

    v

  4. .mau. dice:

    ci siamo stati la scorsa estate e avevo fatto tutto un commento… se non avete ancora prenotato, consiglierei le Mas du Pont Roman!

  5. paolo dice:

    ci ero stato un paio di anni fa, se non avessi gia' prenotato per dormire ad Arles un posto molto suggestivo e' il Mas de la Chapelle , da non perdere in zona, Roussillon e i suoi "canyon" di ocra

  6. Antonio dice:

    Ajax en Provence mi dicono sia la località  più in voga per una vera vacanza 2.0

  7. eìo dice:

    una sola parola:

    AUTAN!!!

  8. Succo dice:

    Suggerisco una sosta a Eze Village, piccolo paesino meraviglioso tra Monaco e Nizza e poi la visita guidata alla fabbrica di profumi Molinard a Grasse.

    Buon divertimento!

  9. Dario dice:

    Uh ci sono stato due mesi fa… le località  che citi sono tutte da vedere, aggiungo: Les Baux-de-Provence (magari quando sei nei dintorni di Arles), Fontaine de Vaucluse, Gordes e Isle sur la Sorgue (ricco mercatino domenicale e belle botteghe con antichità ).

  10. eìo dice:

    PS. aggiungo che per la lavanda, credo sia un po' tardi…

  11. teo dice:

    Ricordo vagamente un acquedotto romano dalle parti di Arles imponente… non e' molto ma ci sono stato un SACCO di tempo fa …

  12. Giorgio dice:

    Da Avignon fai una capatina a nord verso Orange, poi prosegui per Bollène e di qui prosegui a nord ovest per Vallon Pont D'Arc, seguendo la tortuosa strada che costeggia il canyon dell'Ardèche, una fantastica gola lunga 50 km che sembra il Gran Canyon. Più che Autan consiglio tanta acqua che fa un caldo merda da quelle parti. Se non hai il camper, prega di trovare un posto a dormire perchè in quel periodo è zeppo (io ho dormito sulle radici di un albero, dopo aver bevuto spumante caldo e aver ruttato come un grizzly per svegliare i francesi in campeggio). Verso la mattinata due pulzelle di Asti volevano abusare di me (il fascino del rutto non ha confini).

    All'euro si sono adeguati anche i perdenti: 2 euro e 20 per 25 cl di Perrier….

    http://www.ardeche-guide.com/

  13. Cristiano dice:

    nel link che ti allego troverai delle foto che ho scattato a febbraio ad Arles e a Aix en provence.

    La zona mi è piaciuta tantissimo, da non perdere il colosseo di Arles nel quale in questo periodo fanno i combattimenti dei tori.

    Buona vacanza e …salutami ZIDANE :-)

    Cris

  14. Mauro dice:

    Imperdibile la Camargue. Cavalli, tori e fenicotteri in un habitat unico sul delta del rodano. E' facile perdersi, perché le strade sono state modificate rispetto alla maggior parte delle guide turistiche, ma se ne viene a capo.

    E poi Marsiglia e Nimes meritano una giornata ciascuna.

  15. Giorgio dice:

    Mauro, quando parli di meritare una giornata mi sembri un commentatore sportivo che discute dei cartellini della domenica…. :)