Contrappunti, su Punto Informatico di domani.

Qualche giorno fa, Stefano Rodotà , ex Garante della Privacy, professore universitario e politico di rilievo nazionale, uno dei punti di riferimento in questo paese per ciò che attiene alle problematiche non solo del diritto alla riservatezza, ma anche a quelle legate alle nuove tecnologie, alla democrazia elettronica e ad Internet in generale, ha pubblicato un lunghissimo articolo su Repubblica (la trascrizione di un suo intervento a un recente convegno veneziano) nel quale fa cenno, come altre volte gli è capitato in passato, alla necessità  che Internet si doti di una sorta di propria Costituzione. (continua)

Commenti disabilitati

Commenti chiusi.