Non leggo in genere la cronaca locale ma questa mattina mi e’ capitato sotto gli occhi la descrizione dei “festeggiamenti” avvenuti nella mia citta’ dopo la vittoria della Nazionale ai Mondiali, composta da un cronista particolarmente ispirato:

“Le risse si sono registrate in ogni angolo della citta’. Anche moltissimi extracomunitari con in mano bandiere dell’Italia hanno festeggiato alzando prima i gomiti poi i pugni. Un altro minorenne ha devastato il cofano di una auto alla cui guida c’era una donna. Improvvisamente il ragazzino e’ saltato sul mezzo e si e’ messo a ballare. L’automobilista ha chiesto aiuto a una pattuglia e gli agenti hanno fermato quella furia prima che usasse come pista da ballo altre auto.”

3 commenti a “CRONACHE DAL FRONTE”

  1. paolo dice:

    quando non c'è nulla di cui festeggiare, ogni scusa è buona per festeggiare…

  2. BigBear dice:

    Un bel "chi se ne importa" ci sta bene, mi pare :)

    Come sta bene per buona metà  della cronaca della mia, di città .

  3. Davide Casali dice:

    Report da Milano:

    http://im.digitalhymn.com/2006/07/01/italian-tifo/