Mi piacerebbe sapere con quale criterio i legali dell’operatore telefonico Tre (niente link non lo meritano) nel presentare la propria richiesta di risarcimento (135 milioni di euro) nei confronti della trasmissione televisiva Report che avrebbe diffamato la compagnia, hanno stabilito che 35.000 persone, vedendo la trasmissione avrebbero scelto di non abbonarsi a Tre. Si tratta di una processo alle intenzioni fantastico, senza precedenti e completamente privo di senso. Dal mio punto di vista, per esempio, appena dopo aver seguito il programma su Rai 3 incriminato, 35000 persone (anzi 36000, arrotondiamo) che mai ci avevano pensato hanno deciso di abbonarsi a Tre (magari per il porno facile sui videofonini). Chi potra’ mai smentirmi?

Tags: ,

21 commenti a “ZITTIRE I MEDIA (A SUON DI BALLE)”

  1. paolo dice:

    lo so mante è fuori topic, ma io lo scrivo!sono in contenzioso con 3 , perchè questi signori mi hanno addebitato per un anno dei costi in bolletta che io non utilizzavo (avete presente banca lodi ?? ).Quando però hanno addebitato 85 euro di internet mai utilizzato….ho bloccato l'addebito sul conto e ho scritto all'associazion dei consumatori.Questi signori agiscono ,ad ogni livello , senza la benchè minima cognizione di causa.

  2. Fabio Metitieri dice:

    Smentirti? Mante, ma non diciamo cazzate…

    Porno sul telefonino? Con tutti i video che scarichi gratis on line e che vedi sui 17 pollici di un Pc, ma chi si preoccupa di qualche clip da vedere – e pagando – su pochi centimetri di cellulare?

    L'industria del porno ha avuto grandi meriti, nel lancio delle nuove tecnologie, basti pensare al Vhs e ai Dvd hard, ma i tanti che parlano di decollo dei videofonini anche grazie all'hard secondo me si sono bevuti il cervello.

    Scarichi e poi che fai? Hai il porno su cellulare e ti masturbi mentre sei in autobus, guardando un francobollo???

    E tu hai pensato di abbonarti a 3 per il porno? Non solo sei malato, ma sei pure fesso…

    Ciao, Fabio.

  3. .mau. dice:

    CiaoFabio, mai sopravvalutare l'utonto.

  4. Maurizio Goetz dice:

    ciaoFabio tu dici che la gente non legge, ma sei tu a non leggere, il senso del post del Mante è molto chiaro, il problema non è il porno, che lui non affronta in questo post, ma comprendere i criteri con cui si è deciso che 35.000 utenti hanno deciso di non abbonarasi a 3 in seguito alla trasmissione Report. Era una ricerca di mercato? Allora, le ricerche di mercato hanno valore giuridico, sarebbe un interessante precedente :)

  5. Sergio Leone dice:

    Hanno bisogno di soldi, poverini.

  6. Fiorenzo dice:

    Per non abbonarsi a Tre e' sufficiente avere a che fare con i poveri tarantolati che ti inseguono per strada brandendo un telefono e urlando "te lo regalo!" — ancora non ne avete incocciato uno? L'unica cosa che mi spiace, nel mandarli a quel paese, e' immaginare che sono i soliti ragazzi sottopagati e co-co-qualchecosa.

  7. Joe Tempesta dice:

    Fiorenzo, li ho beccati diverse volte al primo autogrill che si trova da Milano sull'A1 (direzione sud). Però appena mi son fatto spiegare l'offerta e gli ho detto che non mi conveniva, non hanno affatto insistito. Mi son sembrati comunque educati.

    Poi, vabbè, dire "te lo regalo" quando puoi vogliono 30 euro al mese, non è corretto, ma mi sa che li obbligano…

  8. God Zilla dice:

    io mi sono abbonato a Tre dopo avere scoperto dalla Gabanelli che c'era il porno, ma dopo avere visto che il porno di Tre faceva cacare ho disdetto e mi leggo un po' di blog per passare il tampo.. E' sufficiente come dichiarazione a smentita della regola del gonzo portanta in tribunale da Tre?

  9. Daniele Minotti dice:

    Io faccio penale, civile con altri colleghi. Questi mi parlano spesso di danno da perdita di chance.

    Faccio un esempio: un taxista guadagna 100 euro al giorno, mediamente, con una certa costanza (salvo eventi particolari). Una bella sera la TV dice che ha investito una scolaresca. Divulgano nome, cognome, n. taxi e targa. Il giorno dopo il taxista si accorge che i suoi introiti sono scesi a 20. Il nesso e' concepibile, non sballato di per se'. Se, magari, si incrocia questo dato con gli ascoltatori della notizia, beh… si puo' fare un *ragionamento ragionevole* e giungere a qualche cifra statisticamente verosimile.

  10. Daniele Minotti dice:

    Anzi, perdonate l'ignoranza di civile, forse si potrebbe parlare addirittura di lucro cessante, cioe' di un'entrata mancata. Cosa assolutamente normale, ad esempio, per un danno all'auto del taxista costretto a rimanere fermo. E' un esempio classico del diritto delle obbligazioni.

    Da dove escano i numeri, penso di averlo ipotizzato bene nel rpecedente commento.

  11. leo dice:

    Scusa, Daniele, ma il bello dell'informazione non è proprio che dà  a tutti i potenziali utenti la possibilità  di scoprire che quel taxista guida male?

    In pratica, stiamo parlando di abolire l'informazione oggettiva perché potrebbe svantaggiare i fornitori di servizi scadenti.

    Per Metitieri: esistono fasce di clienti che sono fessi per definizione: gli adolescenti, per esempio.

  12. massimo cavazzini dice:

    Mante, non posso più rispondere senza essere considerato di parte :-)

    Però i numeri sono "ragionati", non tirati a caso (vedi anche intervento di Daniele). Quanto al "zittire a suon di balle", chi sa come lavora Report può facilmente comprendere il perchè dell'esposto.

  13. Daniele Minotti dice:

    Per Leo #11

    Non mi permetto di entrare nel merito del reportage (anche se posso dire di essere un cliente 3 abbastanza soddisfatto). Anche per me l'informazione e' sacra.

    Ragiovano soltanto in astratto, ipotizzando, implicitamente, che il taxista fosse stato accusato ingiustamente. Poi, ovviamente, se il taxista e' colpevole difficilmente potra' chiedere qualcosa, statistica o non statistica.

  14. pietro dice:

    Volevo far notare che in Italia è in vigore questo residuato del fascismo, nel codice penale

    Art. 507 Boicottaggio

    Chiunque, per uno degli scopi indicati negli articoli 502, 503, 504 e 505, mediante propaganda o valendosi della forza e autorita' di partiti, leghe o associazioni, induce una o piu' persone a non stipulare patti di lavoro o a non somministrare materie o strumenti necessari al lavoro, ovvero a non acquistare gli altrui prodotti agricoli o industriali, e' punito con la reclusione fino a tre anni.

    Notare che l' articolo 505 citato riguarda "Serrata o sciopero a scopo di solidarieta' o di protesta"

    Quindi in Italia, a differenza che nel 99% dei paesi civili, il boicottaggio di merci a scopo di solidarietà  o protesta è reato penale.

    E QUALCUNO SI ILLUDE DI VIVERE IN UN PAESE CIVILE?

    E quel tonto di CIAO FABIO sta a discettare sui meriti e demeriti dell'industria del porno, come siamo messi male!

  15. Pier Luigi Tolardo dice:

    Il ragionamento di Daniele Minotti è plausibile fino a un certo punto: 3 è certa di poter avere sempre e comunque lo stesso trend di crescita e acquisizioni? Alla base c'è una negazione della concorrenza: all'inizio c'era la novità  di 3 e dei videofonini a basso costo, con tariffe più basse e con cui si potevano fare le videotelefonate e vedere la Tv. Ma ora le videotelefonate e la Tv te le fanno fare anche gli altri, che hanno inventato tariffe più convenienti di quelle che avevano prima che 3 lanciasse le sue, anche i videofonini costano di meno tutti e quelli che non sono di 3 hanno il vantaggio di non avere la Sim bloccata, tipo il mio Nec Tim da 199 euro. Più che Report, una puntata vista da qualche milioni di italiani, molti dei quali non interessati alla telefonia o che non cambierebbero mai, per tanti motivi, il gestore non influirà  di più, ma molto, De Sica e la Canalis che impazzano a tutte le ore e più di Amendola e pecore? E se a molti italiani non piace Andreotti? Questo a spanne naturalmente ma anche 3 è molto a spanne.

  16. Pier Luigi Tolardo dice:

    Vorrei fare l'esempio, sempre a spanne, di 2 miei conoscenti: l'anno scorso hanno comprato per curiosità  in un mercatone un telefonino 3 ognuno per 70 euro circa, ci hanno giochicchiato un po' e poi l'hanno messo in un cassetto, non avendo ricaricato mai adesso il videofonino non funziona più, sono da considerare cessati? E Report cosa c'entra?, non si sconta una strategia di marketing anche valida per penetrare ma che sconta ovviamente un forte numero di cessazioni?

  17. Daniele Minotti dice:

    Scosso dalla delusione per il mancato plauso di Tolardo ;-), provo ad aggiungere qualche elemento.

    Non ha alcun senso, in statistica, domandarsi se un trend e' sicuro. La statistica serve proprio a quello, a disegnare un trend.

    Possiamo soltanto dire che la statistica sia una scienza inesatta, cui *non crediamo*, ma se si rispettano le regole comunemente accettate, il trend e' quello, per statistica (nessuno ha la sfera di cristallo).

    Ovviamente, occorre tener presenti tutti i fattori di movimento (tra questi, sicuramente, la novita', il basso costo e tutte quelle cose piu' o meno inutili che, pero', hanno fatto molto marketing). In piu', la concorrenza.

    Noi non sappiamo da dove escano le prospettive 3 (ecco perche', prima di giudicare, occorrerebbe conoscere gli atti, e non lo dico soltanto perche' facico l'avvocato), ma, francamente, ritenerle infondate sul nostro pregiudizio (la sicurezza che non abbiano tenuto conto di tali fattori) e'… un pregiudizio.

    Io non so se una puntata di Report possa fare la differnza, ma se, il giorno dopo, vedessi uno scalino ripido sui miei grafici… beh… non mi riterrei pazzo a pensare male.

  18. massimo cavazzini dice:

    Daniele, continui a centrare il punto :-)

    Quanto a Pierluigi, la spannometria per fortuna è poco significativa…

  19. Pier Luigi Tolardo dice:

    Voglio essere sempre pregiudizialmente brutale, a spanne : non è che manager supoerpagati vedono calare le loro vendite di videofonini a picco perché i 2 colossi mondiali della telefonia mobile Tim e Vodafone cominciano a picchiare duro e a a fare sul serio e allora per paura che il Signor Whampoa o Lee o come diavolo si chiama faccia perdere loro tutti i loro bei benefit o peggio li usi a Hong Kong per fare qualche palazzo devono trovare qualche spiegazione più o meno plausibile: ecco c'è la Gabanelli, quella cattivona già  denunciata da Trenitalia, è lei la causa del calo delle vendite dei nostri bellissimi videofonini.

    Statisticamente si fa nelle aziende, spesso, e spesso, funziona ma il Signor Lee è un cinese furbo, se fossi nei panni dei manager 3 non lo dimenticherei…

  20. Lunar dice:

    @Cavazzini

    è reperibile in rete un documento ufficiale di Tre su questa vicenda?

    Forse ho cercato male ma in rete trovo solo chiacchiericcio vuoto a perdere.

  21. Massimo Cavazzini dice:

    @lunar: no, di ufficiale c'è solo l'esposto ed un brevissimo comunicato stampa

    @pierluigi: a volte meglio usare un centimetro rispetto alle spanne…