La Coldiretti di Isernia ci informa che fuori dai due centri della provincia con il maggior numero di abitanti (Isernia e Venafro) la larga banda non c’e’ da nessuna parte.

10 commenti a “UNA PRECE A TELECOM”

  1. vedicam dice:

    non potrebbero coltivarsela loro stessi, sta benedetta verdura a banda larga?

  2. Fabio Metitieri dice:

    Alzi la mano chi gli e' venuto in mente subito in che minchia di regione sta Isernia…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  3. xlthlx dice:

    Fabio: molise. conosco bene entrambe le provincie, e posso dire che sono abitate da persone mediamente intelligenti e produttive, che avrebbero piacere di avere la banda larga.

    ma ricordo bene anche la costruzione di un ponte durata decenni che inaugurato piu' volte piu' volte crollo'. insomma, hanno anche molti altri problemi piu' seri.

  4. Sergio Leone dice:

    Perché? Telecom costruisce ponti? Se, nel 2006, portano la banda larga in Molise, ai famosi problemi più gravi cosa succede? E questi ce li ha solo il Molise? Capisco che scoprire che esiste un mondo fuori dal centro di Milano o di Roma può provocare sconcerto e choc, ma a me basta sapere che Isernia si trovi in Italia, per farmi vergognare un po'. Ma non del Molise.

  5. xlthlx dice:

    Sergio: no, telecom non costruisce ponti. era un modo per dire che hanno problemi piu' gravi della banda larga, e sarebbe complesso anche spiegarli, sinceramente. e che secondo me dovrebbero occuparsi di quelli per primi. ma ho anche premesso che avrebbero chiaramente piacere di avere la banda larga.

    che le altre regioni abbiano problemi simili non lo metto in dubbio, ma io non li conosco, e invece quelli si.

    se poi vuoi prendere per storto e travisare anche quello che ho scritto ora, liberissimo di farlo. ma per cortesia non farmi dire cose che non ho detto, grazie.

  6. Fabio Metitieri dice:

    Xlecc., non dubito che siano posti stupendi, in cui mi rincresce di non essere mai andato, ma in prima battuta io Isernia l'avevo cercata in Friuli (altra regione dove non ho mai messo piede).

    Ho amato molto la puntata di Friends dove Ross scommette che non fara' pranzo finche' non riesce a scrivere i nomi di tutti gli stati degli Usa. E a cena si mette a tavola dopo avere barato, scrivendo due volte il Missouri.

    ;-)

    E' che dove non sei stato non te lo ricordi.

    Ciao, Fabio.

  7. Sergio Leone dice:

    xlthlx, risolvere un problema non significa che altri vengano trascurati, specialmente se non stanno nella stessa graduatoria. Telecom faccia la sua parte, altri la loro. Provvedimenti per chi non è capace.

  8. Alessandro Longo dice:

    E' vero, problemi più seri, ma bisogna anche tenere conto che la banda larga può essere un driver per le imprese e quindi un tassello per risolverli

  9. Pier Luigi Tolardo dice:

    Comunque Tonino Di Pietro sembra il candidato più quotato, almeno per Prodi, ad occupare il posto di Ministro delle Comunicazioni, invece del Gentiloni Paolo(blogger) che sembrava sicuro fino a ieri. E che c'azzecca Di Pietro con il Molise? Di Pietro è di di un paese in provincia di Campobasso, è considerato il "campione" di questa terra, il suo volto più noto, dove Italia dei Valori sfiora il 10%. Quindi Di Pietro Ministro e Banda Larga per tutto il Molise!!

  10. arbaman dice:

    Tempo fa avevo visto in rete una mappa che riportava le zone coperte da adsl. Ignoro chi fosse la fonte della cartina ma qualche sospetto ce l'ho. La zona dove abito, che ne é sprovvista, figurava invece tra quelle coperte.

    E' curioso che il nostro incumbent non senta l'esigenza di far conoscere alla potenziale clientela attraverso cartine ufficiali il proprio prodotto, attenta com'é alle esigenze pubblicitarie, mostrando le zone effettivamente servite.