Per gli amanti delle statistiche SWG pubblica due documenti di analisi del proprio lavoro di sondaggio su Internet delle intenzioni di voto degli italiani alla passate elezioni politiche (sempre che Berlusconi non ci convinca a rivotare perche’ il voto cosi’ non va bene).

11 commenti a “DOVE HO SBAGLIATO?”

  1. Fabio Metitieri dice:

    Ed eccoci….

    "Più delle nulle si sono ridotte le schede bianche: 1.250.000 elettori in più rispetto al 2001 hanno espresso una chiara indicazione di voto. (…) risulta evidente che la riduzione delle schede bianche e nulle ha premiato maggiormente il centro destra".

    Io non sono un esperto di sondaggi ne' di meccanismi elettorali, ma un paio di volte lo scrutatore l'ho fatto.

    Credo che sia tecnicamente possibile trasformare una nulla in un voto valido, senza che occorrano apparecchiature particolarmente sofisticate.

    Ma chi e' che da giorni, e ancora oggi in particolare, sta parlando di brogli?

    ;-)

    Be', Mante…. prima di partire per la montagna e come infallibile occhio della blogosfera, almeno questo avresti potuto sottolinearlo, no?

    Ciao, Fabio.

  2. Fabio Metitieri dice:

    Ovviamente, volevo dire: trasformare una _bianca_ in un voto valido. Con le nulle non e' possibile.

    Ciao, Fabio.

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    Uno strumento tecnologicamente sofisticato? Tipo matita copiativa?

  4. Fabio Metitieri dice:

    Si', pensavo a qualcosa del genere, tipo legno e grafite, sostanzialmente. So che al Media Lab del Mit li fanno gia'.

    Tra l'altro, e' interessante ricordare che Pisanu ha tenuto a sottolineare subito che il numero delle "nulle" era drasticamente diminuito, ma ha sempre evitato di dire la magica parolina "bianche".

    Ciao, Fabio.

  5. Marco dice:

    Guardate il titolo del Vernacoleiere, e pensate che era in edicola prima delle elezioni:

    http://www.vernacoliere.com/edicola/locandina.gif

  6. .mau. dice:

    Beh, sarebbe interessante vedere la variazione del numero di schede bianche soprattutto in certe regioni al Senato, e capire se la differenza con le altre regioni è statisticamente significativa (io sono cinico, e non penso che gli spin doctor del centrodestra abbiano letto Cryptonomicon).

    Più che altro, non capisco perché nessuno abbia fatto notare che l'1% scarso dei fasci è già  stato sufficiente per conto suo a modificare gli equilibri di forza.

  7. LorenzoC dice:

    Le schede bianche, a differenza di quelle valide, sono bollate e controfirmate dai membri del seggio (e infilate in una busta ad hoc). Questo impedisce che in passaggi successivi fraudolentemente quella scheda diventi un voto valido.

    ciao

  8. Fabio Metitieri dice:

    Lorenzo, in qualsiasi momento prima dello spoglio, oppure durante lo spoglio, una crocetta e via…

    E voglio dire: io ho fatto lo scrutatore in una grande citta', e in tempi in cui non c'era ancora stata manco Mani pulite, ma in un piccolo centro, dove tutti si conoscono, magari uno e' il datore di lavoro dell'altro, un'altro e' dello schieramento opposto ma e' tuo cugino, il terzo e' un piccolo boss mafioso, in un altro caso ci si puo' mettere d'accordo tra i partiti rappresentati e due a me e due a te… E poi si puo' provare a entrare nel seggio di notte. I sigilli sono nastri adesivi, non credo che sia impossibile staccarli senza romperli.

    ;-)

    Io noto soltanto:

    1) Pisanu ha sempre parlato di "nulle", mai di bianche, e invece si scopre che anche le "bianche" sono drasticamente diminuite.

    2) le nulle sono o voti volutamente non dati, o errori, e se la scheda e' piu' facile possono di certo diminuire, mentre le bianche sono solo schede volutamente non votate e non dipendono dal tipo di scheda.

    3) la diminuzione delle bianche ha favorito il centro-destra.

    Ciao, Fabio.

  9. Fabio Metitieri dice:

    4) il Ministero dichiara oggi: "il primo, provvisorio calcolo delle schede contestate è frutto di un errore materiale che, per alcune province, ha portato a sommare le 'schede contestate' vere e proprie con le schede 'nulle' o 'bianche'".

    Poverini, si sbagliano sempre…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  10. farthest dice:

    cmq sta di fatto che 20.000 mila voti su 40.000.000 non sono una vittoria.

    Il gorverno di centro-sinistra si dovrà  dare da fare realmente se vuole che l'elettorato gli dia di nuovo ragione anche se per poco.

  11. il Blog della Domenica dice:

    a me non pare che accorgersi che "al popolo della rete piace un po' di più il centrosinistra" sia una gran scoperta.

    non potevano pensarci prima?