Io trovo Citati splendidamente acido. Piu’ invecchia e piu diventa acido. Da leggere il suo articolo di oggi su Repubblica sul suo amore per il pattinaggio su ghiaccio rovinato dai commenti dei telecronisti.

Per quasi due ore rimanevo fisso davanti al televisore senza distrarmi mai, seguendo attimo dopo attimo i movimenti dei ballerini. Dimenticavo tutto: le noie, le mediocrita’, gli errori della mia vita; dimenticavo perfino l’Iliade di Baricco, e la vasta e incomprensibile ottusita’ dei volti di Roberto Calderoli e di Alfonso Pecoraro Scanio. Purtroppo in terra la beatitudine non dura mai a lungo. Udii una voce femminile, dapprima lontana, timida, in sordina: poi la voce prese vigore diventando proterva e ininterrotta. Una esperta commentava e spiegava, approvava e criticava le danze perche gli spettatori incolti (come me) non avessero dubbi o incertezze. Cosi’ si formo’ sopra il ghiaccio una fittissima nube di fastidio, noia e rabbia, che offuscava i gesti dei ballerini. Spensi la televisione.

6 commenti a “BASTAVA ABBASSARE”

  1. Squonk dice:

    Appunto, bastava abbassare. A noi, invece, basta non leggere Citati quando scrive fesserie come queste.

  2. Paolo dice:

    vabbe e allora a te bastava non leggere mantellini che scrive che Citati scrive fesserie come queste.Nonne usciamo vivi.

    Comunque , pienamente d'accordo con entrambi.

  3. Squonk dice:

    E' che, per quanto mi riguarda, leggere Massimo vale la pena nove volte su dieci; quindi mi assumo il rischio. Con Citati vale il contrario.

  4. Paolo dice:

    quoto.anche per me leggere mantellini vale sempre la pena.Il mio era solo un gioco di parole.

  5. massimo mantellini dice:

    siete molto carini grazie….pero insomma, citati non e' male ;)

  6. CG dice:

    forse Citati non ha veramente spento ;)