Sul numero de L’Espresso in edicola Claudio Rinaldi spiega in maniera semplice e convincente le molte ragioni per le quali Romano Prodi non dovrebbe accettare alcun faccia a faccia televisivo con Silvio Berlusconi. E’ notizia di oggi (o di ieri) che di confronti TV ce ne saranno non uno ma due.

8 commenti a “CONTINUARE A FARSI DEL MALE”

  1. miic dice:

    non ho letto rinaldi, ma con che faccia diciamo a prodi di non partecipare quando cinque anni fa abbiamo dileggiato in tutti i modi berlusconi perché non voleva confrontarsi con rutelli?

  2. Lunar dice:

    Nel 2001 il Berlusca aveva i sondaggi a suo favore e sapeva che, quasi sicuramente, avrebbe vinto le elezioni.

    Oggi la situazione si ri-presenta ma a parti invertite.

    Non vedo perchè dovrebbe avere un trattamento diverso da quello che lui riservò a Rutelli.

    Ci vada da solo in TV, tanto è quello che sta facendo. E più ci va e meglio è.

    Io lo metterei in onda in loop H24 ;-)

  3. P.G. dice:

    Io credo che Prodi, invece, avrebbe tutto da guadagnare, dai confronti tv con Berlusconi. Due sono pochi.

    Il problema è come al solito il contesto, che non è neutro. Dove avverrà  il confronto?Da Vespa?Da Mentana?Da qualche altro conduttore a libro paga del nano bananero?

    E il regista, chi lo sceglie?Lo sapete che ultimamente Berlusconi sostituisce anche il regista delle trasmissioni che lo ospitano, con uno di sua fiducia?

  4. marco dice:

    Sottoscrivo quando detto da miic.

    Prodi non può sottrarsi, altrimenti fa una figuraccia, anche nei confronti del suo stesso elettorato.

  5. Anonimo dice:

    l'articolo citato da mantellini:

    http://www.espressonline.it/eol/free/jsp/detail.jsp?m1s=o&m2s=null&idCategory=4789&idContent=1272651

  6. MrWhite dice:

    Più precisamente: stamane si dice che ci saranno due confronti face-to-face e un intervento conclusivo, one-man-show, di Berlusconi prima delle elezioni.

    Spero che l'intelligenza della gente sia sottovalutata.

  7. Mauro dice:

    Per me l'atto di non confrontarsi con Berlusconi è preferibile. Si lasci pure il Cavaliere nel suo brodo di giuggiole e propaganda. Alla fine sarà  stracotto.

  8. fudo dice:

    Fra le tante cose la democrazia si basa anche sul confronto…ma qui sta il punto …come puo un democratico ed educato Prodi affrontare in un faccia a faccia un arrogante e dispotico Silvio berlusconi proto a dire e a vendersi tutto pur di spuntarla?…Sarebbe un osceno da risparmiare agli occhi degli Italiani,già  tanto umiliati da cinque anni di tragi-commedia….