23
Gen
Oggi Alberto Statera riporta su Repubblica una frase di Stefano Ricucci che non avevo mai sentito, pronunciata pare in una riunione con giuristi e banchieri:

“Aho! Ma che volete fa’ i froci col culo degli altri?”

6 commenti a “ALTRUISMO”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    io l'avevo già  sentita, ma sono sorpreso che la si usi anche in riunioni di alto livello con giuristi e banchieri ;-)

  2. Niccolò Zamborlini dice:

    Fiorani, Gnutti, Fazio, Ricucci, Coppola.

    "I FANTASTICI 5" ?

  3. Fabio Metitieri dice:

    La battuta/tormentone e' di questo comico, che sull'argomento ha scritto anche un libro.

    Pero' detta da lui e' molto meno volgare.

    Ciao, Fabio.

  4. mauro dice:

    Mi sa che e' espressione romanesca di origine ormai datata, ora resa popolare dal comico. Pero' non ne ho certezza.

  5. Luciano Giustini dice:

    Ovviamente, la battuta non è del comico citato da Metitieri :) ma qui a Roma si sente dire da lustri, Si usa preferibilmente nelle riunioni serie e, beh si fa sempre molto ridere :D

    Ah, ai confini dell'impero… ;-)

  6. Fabio Metitieri dice:

    Giustini, non ti smentisci mai. Sei molto acuto, ma soprattutto elegante e nobile d'animo, sempre, in tutto quello che fai e che dici.

    Forse quella battuta la userete tu e Ricucci, nelle riunioni molto serie e pensando che faccia molto ridere…

    Anyway, lo spiego meglio per piu' tardi, con i sottotitoli: quella e' una battuta infelice, da borgataro e pure omofoba, ma Balbontin le ha dato un po' di dignita', perche' la dice preoccupato, sottintendendo che e' vero e che il culo che tutti usano con tanta generosita' e' proprio il suo. Il che e' anche una buona metafora dell'Italia sfruttata e bistrattata di questi anni.

    E a te, proprio, bisogna sempre spiegare tutto, a cominciare dal buon gusto e dalla sostanziale differenza tra ironia e becera trivialita'.

    Oh, e se mai dovessimo incontrarci a una riunione: fai una battuta del genere, e magari anche con accento romano, e ti sputo in un occhio.

    Ciao, Fabio.