20
Gen
Macworld prova i primi iMac Intel e scopre che Steve Jobs avrebbe un po’ esagerato le prestazioni delle sue nuove macchine (che vanno circa 1.3 piu’ veloci dei vecchi G5 con i nuovi programmi e circa la meta’ di un G5 quando usano Rosetta per l’emulazione).

Un commento a “DA G5 a INTEL”

  1. Kurai dice:

    Beh, normale che le cifre siano gonfiate. E il fatto che Rosetta fosse una mezza sola, era più che evidente a tutti.

    Resta il fatto che questi nuovi iMac sembrano ottime macchine, ma ovviamente qui è il software che dovrà  dire la sua. Per dire, finché non si muove Adobe…