18
Dic
Due ipotesi per il febbrone che ho rimediato ieri sera tornando da Londra. La prima e’ che il vento polare che spazzava la citta’ ieri sia stato sufficiente per raffreddare un uomo di mezza eta’ come me ma sua moglie no. La seconda che abbia rimediato un briciolo di influenza aviaria dal tandoori chicken della sera precedente.

3 commenti a “NIGHT FEVER”

  1. No dice:

    Oh povero mantellini…

  2. massimo mantellini dice:

    che dici prendo latte caldo col miele? ;)

  3. Bruno Ripa dice:

    Io da Londra ci sono tornato con la tendinite ad entrambe le caviglie per 24 ore suonate di freddo polare -.-"