Questa postilla contrattuale di Libero a margine della sua nuova offerta di ADSL2 a 12 mega non e’ male:

*Le velocità  di navigazione citate sono le massime; quelle effettive dipendono dalla capacità  dei server cui ci si collega e dal livello di congestione della rete. La connessione a 12 Mega è vincolata dall’utilizzo di modem/router compatibili con la tecnologia ADSL 2+ ed è subordinata alla verifica della capacità  tecnica della linea telefonica, successiva all’attivazione del servizio. Se la capacità  tecnica della linea è sufficiente, la connessione ADSL avverrà  alla velocità  di 12 Mega, altrimenti la connessione avverrà  alla massima velocità  tecnicamente consentita.

16 commenti a “LE RAGIONI DEL CLIENTE”

  1. Davide dice:

    12 mega sono fantascienza.

    ADLS 2+ anche.

    Le postille sono tutte così, a volte sono scritte in maniera molto meno educata.

    (della serie "ti scazzi!")

    Aspettiamo il 2008, come per il DTT.

  2. Tambu dice:

    mhh… forse forse ne varrebbe la pena lo stesso… anche se andasse, diciamo, a 6 Mega, c'è quello sbavosissimo 1Mbit in upload…

    diamine, ce la faranno a darti un misero REALE Megabit in upload???

  3. Fabio Metitieri dice:

    I contratti sono sempre stati stati cosi', fin dai tempi di Vol. Sono scritti cosi' per evitare eventuali cause legali.

    Come sulle sorpresine negli ovetti di pasqua, dove c'e' scritto che i bambini con meno di tre anni non devono provare a ingoiarle. Ovvio, no?

    Poi, il successo o l'insuccesso di un servizio Isp dipendono dal suo prezzo e dalle sue effettive prestazioni, al di la' dei disclaimer.

    Insomma, mi pare ridicolo dare peso a questi disclaimer, che sono usati da tutti, ormai in tutti i settori.

    Poi, Mante, non voglio sconvolgere la tua mente con concetti per te troppo complessi, ma, se hai bisogno di certezze, se devi lavorare sul serio, ci sono dei servizi con una buffa cosa che si chiama service level agreement, ma che naturalmente costano molto di piu'.

    Io non ci trovo nulla di strano. E proprio tutto, bisogna sempre spiegarti, Mante? Manco queste banalita', sai?

    Ciao, Fabio.

  4. Maurizio Goetz dice:

    Succede anche all'estero che ci siano contratti così, o è il solito mettere le mani avanti quando si sa a priori di non poter mantenere quanto promesso? E' una domanda la mia.

  5. Sandro G. dice:

    anche io non vedo nulla di strano, anzi!

    A mio parere è "meglio" di quello di Fastweb: ti fanno prima il contratto e poi il controllo.

  6. [mini]marketing dice:

    il problema del controllo della qualità  della linea telefonica dipende da telecom: l'ISP (anche in ULL) puo' controllarne la portata in megabit solo dopo la richiesta di attivazione.

  7. Stefano Gadaleta dice:

    Fabio, con uno stile inspiegabilmente iroso e velenoso, ci dici cose apparentemente sensate, ma…

    La sottolineatura di Mantellini è rivolta ad un normale utente ed è utile a metterlo in guardia.

    Il fornitore sente la necessità  di inserire queste postille non perché sia spinto dallo smodato desiderio di rendere completa l'informazione, ma perché vuol in qualche modo evitare il rischio d'iniziative legali previste da norme che tutelano il cliente. Queste norme sono il frutto di una consapevolezza cresciuta con l'informazione!

    Questi disclaimer sono talvolta sottovalutati dal cliente: attenzione, se ci sono, è perché deveno contemplare eventualità  tecniche reali.

    Ciao Stefano

  8. massimo mantellini dice:

    "inspiegabilmente"? ;)

  9. Fabio Metitieri dice:

    "iroso e velenoso"?

    Giusto un filo di sarcasmo… ;-)

    Ciao, Fabio.

  10. massimo mantellini dice:

    si tratta comunque (per spiegare ai perplessi) di capire quale e' il range di variabilita' delle prestazioni. Adsl2 richiede per esempio un modem compatibile e avra' costi iniziali sensibilmente maggiori delle dsl normali. Ora se il range (come temo) e' molto alto avremo una situazione omologabile a : ti vendo una dsl a due mega, poi controllo com'e' la tua linea, se per tua sfortuna non e buona viaggerai a 56 k pagando come pero' dsl. Ok?

  11. Fabio Metitieri dice:

    A 56 Kbps, no, non credo. Se Adsl arriva, anche solo in versione 1, puo' ragionevolmente arrivare a 5-7 Mbps. E se paghi una Adsl 2 plus dubito che non si preoccupino di farti arrivare almeno a 4 Mbps, disclaimer a parte. Anche perche' se lo scopo e' venderti la Tv, con velocita' inferiori non ce la si fa. Ti pare?

    Ciao, Fabio.

  12. Noantri dice:

    Il problema non è questo.

    Il problema di Infostrada – per dirla in belga – è che funziona a cazzo DI CANE.

    [Ste]

  13. Maurizio Goetz dice:

    Posso esplicitare il mio commento/interrogativo in modo che arrivi chiaro a tutti? Al di la delle ragionevoli cose che ho letto, non c'è in Italia una tendenza generale a pararsi le "spalle"? Il post di Mantellini non dovrebbe essere (ri)letto in modo meno letterale? Si può cambiare questa cultura?

  14. Fabio Metitieri dice:

    Goetz, ok, fai tu l'esegeta del mante. Lui scrive, e tu ci spieghi che cosa voleva _realmente_ dire e come bisogna leggerlo. Poi pero' ci sara' bisogno di qualcuno che traduca te, perche' non sempre si capisce quello che scrivi…

    ;-)

    E la tendenza a pararsi le spalle, in un mondo dove tutti hanno la causa facile, c'e' ovunque. Negli Usa, ormai, mettono i segnali di pavimento scivoloso anche quando e' perfettamente asciutto.

    Ciao, Fabio.

  15. Maurizio Goetz dice:

    Fabio prima di risponderti, ti mando un documento che mi devi firmare in cui ti impegni a non farmi causa per diffamazione nel caso in cui dirò qualcosa che potrebbe eventualmente offenderti.

    Se ognuno facesse quello che dovrebbe fare, ci sarebbero meno masturbazioni legali.

  16. Fabio Metitieri dice:

    Goetz, c'era un tempo oscuro in cui le minacce di querela in Internet erano molto di moda. Mi avevano minacciato in diversi, anni fa, e molto seriamente. E naturalmente non e' mai successo nulla.

    A parte queste cazzate, trovo normale che un'azienda usi dei disclaimer. E anche se e' vero che qualcuno ogni tanto e' quasi come una clausola vessatoria per i clienti, non mi pare che quella criticata da Mante sia particolarmente strana. E, ripeto, cosi' fan tutti, oggi.

    Sul resto, non firmo nulla e io e te ne parleremo in tribunale.

    ;-)

    Ciao, Fabio.