Mentre in Italia Telecom Italia ci spiega quanto e’ libero il mercato delle TLC, in UK British Telecom taglia i costi delle sue linee all’ingrosso del 40%.

7 commenti a “MONDI LONTANISSIMI”

  1. Giorgio Zarrelli dice:

    Mentre Deutsche Telekon investe in linee a 25 Mbit/s, con la prospettiva di arrivare a 50 nel 2007, mette in campo il protocollo HSDPA che porta i dati a 7.2 Mbit/s su cellulare, oppure lancia mobile@home, che nei primi del 2006 porterà  a una convergenza fra mobile e fisso…per non parlare di Web'n'Walk…beh…ci avevo fatto un post a Settembre, per chi volesse approfondire: http://www.zarrelli.org/blog/index.php/2005/09/06/internet-e-telefonia-le-novitain-germania/

  2. Giorgio Zarrelli dice:

    Deutsche Telekom, ovviamente…

  3. Alessandro Longo dice:

    Oy Mante,

    La notizia è sullo sconto non delle linee ma della procedura di passaggio dell'utente tra BT e operatore alternativo.

    In estate, si legge poi nel pezzo, BT ha deciso di ridurre il canone di full unbundling, portandolo a 80 sterline, ma anche così è più costoso di quello chiesto da Telecom.

    Tiratina di orecchie amichevole su una tua abitudine: prima di criticare, documentarsi:)))

  4. massimo mantellini dice:

    apprezzo molto la morale alessandro, tu nel frattempo fai un salto a comprare un caffe' a londra e prova a fare un paragone….

  5. Domiziano Galia dice:

    Ed opposti fra di loro.

  6. Alessandro Longo dice:

    ah beh, se mettiamo in conto il costo della vita è chiaro che cambia tutto, ma non è un parametro che possa essere messo in conto, perché se no dovremmo lamentarci dei costi in Itlaia di tutti i prodotti di tecnologia. E' noto che nei Paesi dove l'economia è più forte la tecnologia costa meno in rapporto ai salari. E' una questione di carattere generale dove Telecom non ha colpe.

    Semmai, ci sarebbe da vedere quanto i costi di backhauling per fare unbundling sono proporzionati ai costi… e, soprattutto, quando i costi wholesale per i provider che non hanno unbundling danno margini.

    Sul semplice costo di affitto del doppino, invece, Telecom Italia ha le condizioni più economiche in europa.

  7. massimo mantellini dice:

    alessandro torna sulla terra. In UK la tecnologia costa meno che in Italia (e tende a costare sempre meno) ed i valori assoluti dei costi concorrenziali del doppino telecom sono palle per quelli che ci credono (e che poi magari ne scrivono sui giornali)…..