Alla fine Sony Music ha deciso di ritirare dal mercato milioni di CD infestati dal suo malevolo rootkit.

Un commento a “I PIRATI ARRETRANO”

  1. Mauro dice:

    E' una notizia benvenuta, ma non sgonfia il caso. Sony con una ventina di titoli venduti negli Stati Uniti ha compromesso la sicurezza di almeno 500.000 PC di cui una bella fetta sono in Europa. La stima è prudente, i veri numeri non sono noti. E' un caso che fa riflettere, questa "infezione" tramite acquisto di CD "musicali".

    Penso che la maggior parte dei virus non sia altrettanto efficiente nel diffondersi.

    Servirebbe una stima dei costi dell'eliminazione il rootkit da questa legione di PC.

    Unica nota positiva, questo caso sta facendo conoscere al grande pubblico i rischi che si corrono ad affidarsi ai DRM delle major.