20
Set
Fondere tv e computer? Non funzionerà . Musica sul cellulare? Sono scettico».

Steve Jobs oggi a Parigi.

5 commenti a “I AGREE”

  1. Stephen dice:

    Con l'annuncio dei macintel ha messo a dura prova la nostra fiducia… ma in fondo, è sempre lui. Il "fiuto" ce l'ha ancora, e il tasso di scelte azzeccate resta altissimo. Sperem.

  2. marco dice:

    Sulla prima cosa posso anche essere d'accordo, precisando che si tratta più di un auspicio più che di una previsione, mentre sulla seconda, pur essendo soddisfatto possessore di iPod e ben poco interessato ai telefoni cellulari, mi sembra evidente che sia solo questione di (poco) tempo.

  3. Prometeo dice:

    A voler essere precisi, in realtà , Jobs non ha detto di essere scettico riguardo alla musica sui cellulari tout court, bensì all'acquisto di musica via cellulare, per una semplice questione di costi (di collegamento, in primis). E' probabile che il giorno in cui la velocità  di download via cellulare sarà  alla pari con quella via computer, e la linea sarà  stabile e senza interruzioni e lungaggini come accade oggi, vedremo aprirsi anche questo mercato. Mi pare però che quel giorno sia ancora distante, per il momento.

  4. marco dice:

    OK, con la precisazione di Prometeo i conti mi tornano molto di piu'.

  5. No dice:

    Secondo me entrambe le cose si possono fare e si faranno, ma al momento giusto.

    Nell'industria a volte conta a vere l'idea geniale che sbaraglia la concorrenza, ma altre volte bisogna sapere QUANDO è veramente il momento giusto per sfruttare l'idea banale di cui tutti parlano da tempo.