le orme

Ieri mattina al bar sfogliavo un quotidiano locale. C’era un articolo su un prossimo concerto della PFM dalle mie parti. La PFM, Impressioni di settembre, Di Cioccio con i polsini da tennista. E tutto il resto che solo chi ha una certa eta’ potra’ ricordare. Ma non e’ tutto. Nello stesso articolo si accennava ad un prossimo concerto de Le Orme. Le Orme. Io non ricordo quasi nulla de Le Orme. Ricordo solo che ascoltare Le Orme era considerato – come direbbe Lapo – “molto figo”. Mi pare anche di ricordare che Le Orme mi facessero non infrequentemente “due palle”, ma per le ragioni citate li ascoltavo lo stesso. E forse davvero mi piacevano. Le Orme – vedo ora – hanno anche un sito web. Con alcune definizioni magari leggermente sopra le righe:

Le Orme sono state, e lo sono tuttora, uno dei gruppi Rock più importanti della scena musicale italiana. Negli ultimi anni hanno tenuto concerti a Los Angeles (PROG FEST), San Francisco, Quebec City (PROG EAST), Mexico City (MEX PROG), Mexicali (Mex) (BAJA PROG FEST), Buenos Aires, Rio de Janeiro (RARF PROG FEST), Macaè (Rio) e Chihuahua (Mex). Con il loro ultimo CD “Elementi”, si sono confermati uno dei gruppi più significativi della musica Progressiva mondiale.

6 commenti a “LA MUSICA GIRAVA INTORNO”

  1. Squonk dice:

    Su Le Orme non mi pronuncio, ma ti consiglio caldamente di andare al concerto della Premiata. Visti qualche mese fa a Milano, quasi tre ore di concerto, semplicemente straordinario. Se possibile, suonano ancora meglio dei tempi d'oro.

  2. Marcopie dice:

    Sottoscrivo le "due palle", aggiungendo che non essendomene fregato mai molto di ciò che fosse ritenuto "molto figo" queste producevano un subitaneo disinteressamento e/o commento caustico. Quanto alle Orme che "si sono confermati uno dei gruppi più significativi della musica Progressiva mondiale" sarà  forse dovuto al fatto che questo genere musicale pomposo e pretenzioso non attira più quasi nessuno.

  3. Paolo Valdemarin dice:

    Per quel che può valere ci sono ben 12 album delle Orme in vendita sull'Apple Music Store :-)

  4. Bricke dice:

    Beh che dire… Sul panorama progressive italiano Le Orme sono effettivamente tra i gruppi principali. Poi che sia una musica di difficile ascolto (soprattutto in italia) e quindi ascoltata da pochi è un'altro discorso.

  5. pietro dice:

    Le Orme non mi sembra abbiano mai fatto musica difficile, e neanche tanto originale.

    Erano mediocri imitatori del rock progressive inglese.

    Canzoni molto semplici e banali, riempite di tastiere e chitarre elettriche pompose.

    Se qualcuno vuo, sentire musica veramente progressive contemporaneo, molto tosta e divertente conviene cercare gli Ozric Tentacles.

    La PFM era molto meglio, e ha avutp giustamente molto piu successo

  6. stefano dice:

    Mantellini, lascia perdere la critica musicale, sei solo della generazione sbagliata, oppure di 20 anni troppo giovane, per giudicare le Orme e la PFM,e soprattutto per capire perchè li ascoltavamo ( e ci piacevano ). Perchè non recensisci un disco (più attuale) dei maroon5?