04
Set

11:25 Berlusconi: “Manderò aiuti negli Stati Uniti”: lo ha detto il premier Silvio Berlusconi, appena arrivato a Cernobbio, rispondendo a una domanda sull’uragano Katrina.

8 commenti a “ESAGERAZIONI”

  1. Massimo Moruzzi dice:

    qualche velina?

  2. Davide Tarasconi dice:

    No, benzina.

    Che è molto peggio vista la situazione paradossale.

    Gli USA fanno la guerra per il petrolio, il prezzo di quest'ultimo sale, arriva Katrina e rimangono senza approvigionamente a causa dellle poche (dato di fatto che nessuno si degna di sottolineare) risorse interne che hanno, e noi che dobbiamo pagare uno sproposito per la benza che facciamo?

    La madiamo direttamente ai responsabili diretti degli aumenti (Governo Italiano escluso).

    Male, molto male.

    Senza tirare in ballo la questione inquinamento, effetto serra e aumento degli uragani e di quel protocollino di Kyoto con il quale gli USA ci si puliscono il sedere.

    Malissimo.

  3. Joe Tempesta dice:

    Ora, che Katrina sia colpa della mancata ratifica del protocollo di Kyoto mi pare veramente voler sparare sciocchezze per il solo gusto di farlo. Il brutto è che c'è chi crede a chi dice queste fesserie come chi crede a Berlusconi che aiuta gli USA.

  4. Simo dice:

    che professionista. Tutta la mia stima.

  5. Davide Tarasconi dice:

    Non ho detto che Katrina è colpa di Bush come stanno dicendo in molti, ne sto festeggiando l'accaduto con un gruppo di estremisti islamici; questa sì che è una sciocchezza.

    Però è un dato di fatto scientificamente dimostrato e dimostrabile che fenomeni come gli uragani negli ultimi anni siano aumentati esponenzialmente a causa del surriscaldamento del globo (effetto serra e quelle robette lì, sciocchezze?).

    Noi stiamo qua , faticosamente e lentamente. a rendere obbligatorie le auto euro 4 e a imporre alle aziende standard ambientali sempre più elevati mentre dall'altra parte dell'oceano c'è chi si ostina a proseguire per la sua strada per non rinunciare al proprio "modello di sviluppo".

    Forse sono stato frainteso, ma queste non mi sembrano sciocchezze.

  6. Fabio Metitieri dice:

    Dai, facciamo ordine. Butto due centesimi di senso comune, molto banale, giusto perche' qui sembra che manchi.

    Non credo che il protocollo di Kyoto sia una cazzata.

    Penso che i fenomeni di trasformazione climatica, in parte naturali e in parte determinati da fattori antropici – ma nessuno scienziato serio vi dira' oggi quanto e quanto, perche' non si sa – siano qualcosa di maledettamente serio, da affrontare fin d'ora anche con misure drastiche di riduzione delle emissioni di anidride carbonica.

    Ascriverli a Bush, comunque non ha senso. Ma si spera che da questo gli Usa da ora in poi siano

    piu' attenti anche a questi problemi. E piu' in generale all'ecosistema. E che si cominci a trattare con Paesi come la Cina non solo in termini di quote, ma esigendo standard di produzione che rispettino l'ambiente. Il secondo passo sara' richiedere a Pechino condizioni almeno decenti per i loro lavoratori.

    E' l'evoluzione che la globalizzazione dovrebbe compiere, e che non fa anche e soprattutto perche' le aziende del mondo "civile" sono tanto contente di poter fare off shoring a basso costo, non racocntiamoci palle…

    Bush? Doveva mandare cibo e acqua e non l'ha fatto, doveva mandare elicotteri a tirare via la gente dai tetti, e non l'ha fatto, doveva spedire soldati a impedire il caos, e ne manda 50 mila ma con una settimana di ritardo…

    E, secondo me, quando si sapra' quanti sono i morti, ma soprattutto quanti sono quelli morti dopo, non per l'uragano, ma dopo, per lui saranno cetrioli salati.

    I musulmani integralisti? e come potrebbero non sfottere? Dopo lo tsunami, che tutto sommato, nell'aftermath, era andato molto meglio, ora vedono che la potenza che ha conquistato l'Iraq in pochi giorni non aveva previsto la banale rottura di un paio di argini, o che non riesce a impedire stupri e saccheggi… E Bush sapeva tutto da prima, non era uno tsunami improvviso e imprevisto.

    E non si dovrebbero divertire, gli integralisti? Hanno cosi' poche giuoie nella vita, a parte il decidere se farsi saltare in aria a Londra o a Gerusalemme, che se ogni tanto ridono un po' senza uccidersi, foss'anche con macabro cattivo gusto, quasi mi fa piacere. Magari riscoprono di essere anche loro degli umani.

    Ciao, Fabio.

  7. linda cima dice:

    Li tira fuori lui di tasca sua?

  8. Massimo Moruzzi dice:

    Fabio, sei tornato bello carico dalla vacanze :-)