Ero rimasto a Mike Tyson che strangolato dai debiti accettava una fine alla Primo Carnera trasformandosi da pugile ad attore porno ed ecco che me lo ritrovo nelle notizie di oggi al largo della sardegna sul suo panfilo. Qualcosa non torna.

Io -devo ammetterlo- subisco il fascino estetico degli “immobiliaristi”. Gli immobiliaristi, per quel poco che ne capisco, sono dei tizi di mezza eta’ che si fanno fotografare di tre quarti con la mano sotto il mento in posa pensosa. Il che, quando si viene fotografati da in piedi e’ gia’ di per se’ piuttosto difficile. Vestono tutti completi scuri di buon taglio, giacche blu e cravatte dai colori sobri: ma e’ come – non so come dire – se si trattasse di abiti presi a prestito. Tipo quello che succede a me quando mi guardo allo specchio con la cravatta. L’attento osservatore nota che c’e qualcosa che non torna. Piu’ che il fotografatissimo Ricucci da Zagarolo a me colpisce un altro di questi raider dell’alta (?) finanza. Non ne ricordo il nome ma della sua foto in posa sono pieni i quotidiani in questi giorni. Intervistato da Repubblica dichiarava qualche giorno fa di aver guadagnato 240 milioni di euro in una botta, vendendo azioni di non so quale banca che aveva li’ da anni. Dimenticate in un cassetto forse. Ma non e’ tanto per questo che ce l’ho presente. E’ che ricordo i suoi capelli: radi, lunghi e pettinati all’indietro (ma non all’indietro solito, un arabesco, una specie di virgola disegnata in testa). Avesse avuto una giaccetta corta e viola, al posto di quel completo di Caraceni avrei detto che si trattava di uno dei parrucchieri di Orea Malia’.

4 commenti a “GOSSIP da WEEKEND”

  1. paulista dice:

    Fino all'anno scorso gli immobiliaristi si chiamavano palazzinari, termine che meglio rendeva l'essenza del loro nobile lavoro, cioè cementificare con gioia il belpaese.

    Ora si sono ristrutturati anche loro, non sono più di mezza età  ma più o meno sulla quarantina, sono ben vestiti, riescono anche ad infilare due parole di seguito dette in maniera decente.

    Sono dei finanzieri, vanno oltre il solo mattone, potendo utilizzare in maniera efficace gli enormi guadagni derivanti dalla possibilità  (peraltro lecita o quasi) di realizzare grandi quantità  di "nero".

    Lei, nella sua "ingenuità ", li paragona a dei parrucchieri. Magari lo fossero, sarebbero gente onesta e lavoratrice.

    Saluti

  2. d dice:

    Per la cronaca, l'immobiliarista con la faccia da parrucchiere si chiama Coppola.

  3. gianna ferretti dice:

    No, non torna soprattutto se Mike Tyson me lo ritrovo in un servizio del TG2 a spasso e la commentatrice mi ribadisce -anche se non ce n'era bisogno-.che era accompagnato da due belle ragazze russe….

  4. intempestiva dice:

    Uno speculatore che si fa il riporto!

    Ah ah ah!

    8]