Oggi repubblica (e forse qualcun altro non so) ha colmato la misura, pubblicando , assieme ad altre insulsaggini legate alle ben note intercettazioni telefoniche del caso Antonveneta un SMS di Anna Falchi al marito Stefano Ricucci dal contenuto assolutamente privato (ed innocuo). Poiche’ evidentemente i giornali, anche a sinistra, sono governati da irresponsabili, oggi Silvio Berlusconi ne ha approfittato per annunciare una prossima proposta di legge sulla privacy, prendendo ad esempio il caso in questione della diffusione dei picci picci fra la soubrette e l’odontotecnico. La legge, di cui si vociferava del resto gia’ da qualche giorno, sara’ ovviamente una (ulteriore) legge per limitare i poteri della magistratura in materia di intercettazioni e non una norma a tutela della nostra privacy di cittadini. Resta inteso che la repubblica delle banane nella quale sempre di piu’ sprofondiamo, ha una stampa di opposizione che con le banane ben si accorda.

9 commenti a “LA PRIVACY degli ALTRI”

  1. Pier Luigi Tolardo dice:

    Pare che la legge Berlusconi sarà  molto chiara:

    art. 1: sono proibite le intercettazioni a carico del Presidente del Consiglio e degli ex Presidenti del Consiglio(vale anche per il Sen. Colombo, che è già  stato pizzicato una volta, come per Forlani e De Mita, idem, per Andreotti, non sono servite a niente, per Dini e Ciampi, par condicio anche per Prodi e D'Alema).

    2) sono proibite le intercettazioni per i familiari e i collaboratori dei Presidenti del Consiglio e degli ex Presidenti.

    3) sono obbligatorie le intercettazioni su marocchini e No Global.

  2. ciro dice:

    Ho capito, è colpa dei giornalisti. Mannaccia, sempre loro eh.

  3. LockOne dice:

    ecco, allora dacci la medaglia ai giornalisti, eh, ciro.

    bella li' mante, once again.

  4. Kurai dice:

    Eh beh. Da un presidente che finora ha coniato leggi su misura per coprire i suoi peccatucci, non mi aspettavo altro.

    Non mi stupirei se proibisse il trapianto di capelli a tutti gli italiani per invidia verso gli altri calvi che lo fanno.

    Il brutto è che a sinistra non vedo poi tanto di meglio. Un altro anno a votare il male minore…

  5. Piero dice:

    Tra l'altro su "La Stampa" di oggi c'è un bellissimo articolo di Barbara Spinelli che invito a leggere e dove si dice:

    Nella saggezza del proverbio cinese, la logica è chiara: «Quando il dito indica la luna, gli sciocchi guardano il dito».

  6. Piero dice:

    Ieri Barbara Spinelli, oggi Massimo Gramellini su La Stampa: "Uno squillo dal quartierino"

    http://www.lastampa.it/redazione/Economia/antonveneta.asp

    C'è da sganasciarsi dalle risate.

  7. loconews dice:

    erroraccio pubblicare l'sms dell'annina falchi. Detto questo, chiedere di proibire tutte le intercettazioni per il picci picci, è ridicolo. Ma anche a sinista fa comodo non vedersi le intercettazioni unipol sul giornale. Consiglio di leggersi Stella di oggi, Corsera

  8. ciro dice:

    LockOne, niente medaglia. Ma nemmeno la solita, infamante, accusa di eversori-traditoridellapatria-malviventi. Il messaggino della signora Ricucci non va pubblicizzato più di tanto, ok. Ma il resto? Che mi dici del resto? Vale la pena di infamare Repubblica, i suoi giornalisti e "la stampa d'opposizione" per 160 caratteri? Io leggerei con più attenzione il pezzo, fossi in te. E mi chiederei come mai in Rai non se ne parla.

  9. Belinda dice:

    Sono d'accordo.

    Inoltre, che senso ha pubblicare la foto di una povera donna annegata (nel disastro aereo recente)?