10
Lug
Secondo il Times il governo inglese starebbe pensando di dotare la metropolitana londinese di particolari scanner corporei in grado di intercettare armi, esplosivi e quant’altro sotto i vestiti delle persone. Il meccanismo di funzionamento dello scanner, prodotto da una azienda privata di proprieta’ del ministero dela difesa, mi pare descritto in maniera molto nebuolosa ed improbabile:

The system works by measuring the solar radiation reflected by people’s bodies and measuring anything which interferes with the reflection.

(via slashdot)

8 commenti a “SCANNATI”

  1. Lorenzo dice:

    Dovrebbe essere un rilevatore ad onde millimetriche. I vari materiali (vestiti, corpo umano, armi, ecc.) interagiscono in misura diversa con le onde elettromagnetiche: come i nostri occhi (e i CCD delle videocamere) rilevano le onde luminose provenienti dall'ambiente esterno per formare una immagine, cosi' questo dispositivo (un qualche tipo di antenna) dovrebbe rilevare le onde millimetriche (da 30 a 300 Ghz) provenienti dall'ambiente esterno per formare una immagine. I materiali che risultano opachi alle onde luminose (per es. i vestiti) risulterebbero trasparenti a questo dispositivo consentendo di distinguere eventuali oggetti nascosti. Il dispositivo dovrebbe essere passivo e sfruttare l'irraggiamento solare (che occupa praticamente tutto lo spettro elettromagnetico) per poter essere svincolato da una postazione fissa, al contrario degli scanner a raggi X gia' presenti negli aereoporti.

  2. Prometeo dice:

    Descritto così, sembra il classico technobabble di trekkiana memoria.

    Ale

  3. Lorenzo dice:

    A me sembra perfettamente plausibile, invece.

    Che poi le effettive prestazioni vadano verificate sul campo e il comunicato della compagnia vada preso cum grano salis, siamo daccordo. Ma tecnicamente ha senso e non stiamo parlando di teletrasporto e motori a curvatura.

  4. Pier Luigi Tolardo dice:

    Deve essere il sistema che avevano già  sperimentato all'aeroporto che spoglia praticamente nudi e che aveva sollevato polemiche per il suo essere troppo pervasivo.

    Comunque forse è meglio questo sistema di alcune scene a cui ho assistito: donne che per passare al metal detector si toglievano pendenti, bracciali, cinture, scarpe, etc. e comunque non bastava.

    P.S. Ricorda molto gli occhialini che vendevano per corrispondenza in certe pubblicità  dell'Intrepido e della Settimana Enigmistica di quando eravamo piccoli(circa trent'anni fa).

  5. alessandro dice:

    news :

    dopo le ultime tragedie di londra il governo inglese ha pensato bene di mettere all'ingresso di ogni metropolitana un laureando in medicina che, dotato di un sofisticatissimo guanto in lattice, provvederà  ad ispezionare tutti gli orifizi per evitare il rischio di bombe terroristiche!

  6. Prometeo dice:

    Lorenzo, sì, non mi riferivo alla tua spiegazione, ma a quella specie di comunicato marketing riportato da Massimo Mantellini. Quella era puro technobabble, come se avessero detto di "invertire la polarità  del deflettore per aprire un condotto di transcurvatura". La tua spiegazione invece aveva senso, eccome.

  7. blau dice:

    Piazzare sofisticati congegni su bus e metro non serve a nulla, come scrive Bruce Schneier(via monsterlippa), un esperto di sicurezza. E' uno spazio troppo vasto e complesso da difendere, mentre bisogna agire sulle cause del terrorismo, sulla sua organizzazione, sul quadro di medio termine. la Spagna ha fatto esattamente così ed ha catturato quasi tutti i responsabili delle bombe di Madrid.

  8. massimo tantalini dice:

    GRAZIE PALESTINA TI VOGLIAMO BENE

    Radio islamica a Gaza: attentati di Londra, "atti benedetti"

    Gli attentati di Londra e quelli che quotidianamente si verificano in Iraq sono "atti benedetti". Lo ha affermato Radio Sut-Al Quds, un'emittente islamica a Gaza, in un sermone di un non meglio identificato predicatore islamico, trasmesso il 9 luglio scorso.