29
Giu
Con notevole sprezzo del pericolo la pagina 26 di repubblica di oggi porta come titolo “Cronaca”. Tratta per la verita’ questioni legate al mondo della moda con un lungo articolo di Laura Asnaghi. Uno degli occhielli a fondo pagina recita:

La scarpa sportiva si rifa’ il look.
“COMPETITION” la storica scarpa da barca di Tod’s ha un aversione adatta alla vita’ in citta’. Stringata e con chiusure in velcro mantiene le caratteristiche tecnioche di una scarpa da vela mixate con un design casual chic. La punta e’ rinforzata, i lati sono antiscivolo ed e’ disponibile sia in nylon che camoscio. Tra i nuovi accessori spuntano i magneti in pelle da frigorifero, gli svuotatasche, i guanti da moto ed i porta post-it.

Ora a parte una subitanea curiosita’ su come funzioni uno svuotatasche di Tod’s qualcuno mi spiega dove finisce la cronaca ed inizia la marchetta?

26 commenti a “MARCHETTE”

  1. Gigi dice:

    Marchetta->Pappone->Sfruttamento della prostituzione->Cronaca

    Gigi

  2. Lunar dice:

    Ci vuole un bel coraggio a parlare delle marchette altrui.

    Guardate, in questo sito, in alto a destra per capire di cosa parlo.

    http://www.mantellini.it/logosmallmanteblomacmini.gif

  3. Stefano Hesse dice:

    beh ritengo questa marchetta per le Poste ancora più grave: http://www.mantellini.it/mailico.gif

    guardate qua nel menu di destra. Incredibile…

  4. LockOne dice:

    e vogliamo parlare della marchetta pro firenze? eh? si vede benissimo, c'e' una foto. oibo', mante.

  5. Lunar dice:

    Caro Stefano Hesse,

    la tua ironia, visti i precedenti, è fuori luogo:

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=52495

  6. salvio dice:

    Ma gli errori ortografici sono originali o postumi?

  7. Stefano Hesse dice:

    No Lunar ti prego, dai. Quindi quando qualche giornalista scrive di Google, o di MSN, o di Yahoo dicendosi entusiasta per un loro servizio è una marchetta, o trattasi di recensione positiva? Lunar, le vere marchette non sono queste.

    La mia ironia non è fuori luogo. La tua considerazione lo era.

    Ovviamente, sempre a mio modestissimo parere. Altrimenti avremmo solo articoli negativi secondo la tua teoria.

  8. Lunar dice:

    Stefano Hesse,

    tu sei libero di pensarla come vuoi.

    Io, da buon rompiballe quale sono, vedo che un prodotto commerciale, il mac-mini, è parte integrante del logo di questo blog.

  9. Stefano Hesse dice:

    Lunar: fa niente dai, se è per essere rompiballe, altra storia. Buona giornata.

  10. Massimo Morelli dice:

    Questi commenti si stanno macchianerizzando

  11. Stefano Hesse dice:

    Massimo, mi sa che più che marchetta qua si tratta di carenza di argomenti (parlo delle tod's, per evitare tacciamenti macchianerizzanti :-). In fondo, di cosa vuoi che parli male uno che si eccita per i magneti in pelle da frigorifero?

  12. PlacidaSignora dice:

    Io preferisco i refusi; stesso giornale, oggi, pag 25 (articolo 80 anni di Napolitano):

    "Ecco lo stato maggiore dei DS, Fassino, D'Alema, il sindaco Veltroni, *scortato dalle mogli*: Anna Serafini in tunica di seta etno, Linda Giuva in azzurro polvere, Flavia Prisco in nero."

    Veltroniano harem. ;-)

  13. vic dice:

    Svuotatasche di Tod's: compri un paio di scarpe, le paghi, ed ecco svuotate le tasche.

  14. tant dice:

    Ingenui che non siete altro non lo avete capito a cosa ambiscono le blogstar? Vogliono diventare opinion leader per poter poi lavorare per le diverse aziende

    Più fama, più soldi.

    tecnologiche come già  avviene negli Stati Uniti, su scendete dal pero.

  15. tant dice:

    il mio post si è tutto ingarbugliato, comunque avete capito il concetto

  16. tant dice:

    Come mai l'anziano Metitieri non si esprime dall'altro del suo scranno vellutato?

  17. Joe Tempesta dice:

    Lunar mi risulta che il Mantellini il suo Mac se lo sia pagato il prezzo pieno, e che l'articolo lo abbia scritto *dopo* aver capito che gli piaceva.

    Il che esclude che sia una marchetta.

    Tanto per dire, se lo avessi comprato io ne avrei scritto male perché il Mac non mi piace.

  18. massimo mantellini dice:

    caro lunar,

    il logo di questo blog e tutto il resto in esso contenuto sono ovviamente discutibilissimi….magari sarebbe auspicabile (ma, lo so , in certi casi e' chiedere troppo) con uno sforzo di fantasia in piu'…..per il resto nel tuo caso non si tratta di essere rompiballe ma semplicemente umanamente prevenuti…..me ne faro' una ragione.

    Nel caso non fosse cosi' e tu non partissi come al solito lancia in resta appena si cita il "gruppo espresso" peggio di Bondi quando si dice che Berlusconi e' basso, la domanda diretta, sarebbe: queste righe messe furbescamente su repubblica in forma di cronaca in cosa si differenziano da un redazionale?

  19. Lunar dice:

    Massimo,

    se voi blogger avete l'ambizione per non dire la presunzione di fare le pulci a giornali e giornalisti dovete accettare il fatto che altri facciano le pulci a voi e a quello che scrivete.

    La rete ha molti sensi di marcia e non va a senso unico, il vostro.

  20. Apis dice:

    Ok, facciamo pure le pulci a Mantellini, che non è infallibile e può essere criticato.

    Ma rispondiamo ora anche alla sua domanda: in cosa si differenzia da un redazionale quel trafiletto?

  21. Lunar dice:

    Perchè qualcuno ha risposto a questo?

    http://punto-informatico.it/p.asp?i=52495

    oppure qualcuno ha spiegato perchè il minimac è incluso nel logo del titolare.

    Forse mi sono distratto ma io non ho visto risposte e non capisco perchè le risposte le devono dare solo gli altri.

    Mantellini ha fatto un post e quì ci sono i commenti a quel post.

    Chi legge ha tutti gli strumenti (si spera) per valutare e farsi un idea.

  22. Apis dice:

    Senti Lunar il tema di questo post è quello del confine tra citazione legittima e marchetta.

    Poi qualcuno, diciamo in buona fede, ha di fatto sviato il tema su altre questioni, legittime e possibile oggetto di discussione, ma secondo logica e buona educazione dopo aver esaurito il tema iniziale.

    Altrimenti sarebbe un po' troppo semplice aver sempre ragione, non ti pare?

    Anzichè sviluppare il tema del post, ne introduco altri e voglio aver ragione su questi.

    Ma che razza di sistema è?

    Comunque, aderendo alla tua richiesta, l'articolo che citi lo conoscevo e, se guardi i commenti che ha generato, mi pare che Mantellini abbia ricevuto critiche (anche alla sua professionalità ) che definire feroci sia un eufemismo.

    Se sia stata o no una marchetta questo lo deve dire lui, ma mi pare che abbia sostanzialmente già  risposto al commento n.18.

    Ora tocca a te esprimerti sul tema originale del post.

  23. Apis dice:

    Purtroppo nel mio commento è saltata una proposizione proprio all'inizio: l'incipit corretto era:

    "Senti Lunar il tema di questo post è quello del confine tra citazione legittima e marchetta nell'articolo di Repubblica."

  24. sarmigezetusa dice:

    da molti anni la cronaca E' marchetta (e qualche volta, tipo il due giugno, marcetta).

  25. Lunar dice:

    Apis,

    se permetti non accetto lezioni, ne da parte tua ne di altri.

    Tu fatti i post tuoi che io mi faccio i miei.

    …. della serie: la trave e la pagliuzza.

  26. Giorgio dice:

    Mi sembra un po' eccessivo etichettare automaticamente come venduto chiunque esprima un'opinione su di un servizio/prodotto commerciale.

    Un lettore/consumatori intelligente legge il post di Mantellini (o di un qualsiasi giornalista o personaggio pubblico) sul Mac, dopodiche' decide autonomamente se l'oggetto soddisfa i suoi requisiti.

    Un lettore/consumatore imbecille solo perche' Mantellini (o un giornalista, o un qualsiasi cazzone che gioca a calcio) dice che il Mac fa tendenza se lo corre a comprare.

    A giudicare dal fatto che il mercato pubblicitario ha un giro di affari smisurato, l'ovvia conclusione e' che la stragrande maggioranza di lettori/consumatori ricada nella seconda categoria.

    Ma e' impossibile difendere un imbecille da se stesso, no?

    Saluti