L’autocritica di Robert Scoble:

My wife says I’m wrong.
My son says I’m wrong.
My best friends say I’m wrong.
My book co-author says I’m wrong.
All week long my coworkers have been coming by and saying I’m wrong.
Dan Gillmor says I’m wrong.
Rebecca MacKinnon says I’m wrong.
Now a bunch of Chinese bloggers say I’m wrong.
In the face of overwhelming evidence, I admit I’m wrong. Trying to justify the Chinese MSN word blocker is one of the more boneheaded things I’ve done.
Sorry.

5 commenti a “BLOGGER CHE CAMBIANO IDEA”

  1. simone brunozzi dice:

    beh, è un grande.

  2. Davide aka FollettoMalefico dice:

    Credo che sia stato preso dentro dall'ideologia piuttosto diffusa del "se non è bene, è sicuramente male". Vedo al momento la questione come un'ampia scala di grigi, ove MSN fa i suoi interessi e facendoli fornisce comunque un servizio. Non si può dire che siano i buoni samaritani, ma non vedo neppure tutta questa necessità  di dargli contro a priori.

    I cinesi fanno bene a boicottare il servizio, ma questo va oltre la censura automatica di MSN: è come una partita a scacchi, a mio avviso, e sono ancora ben lontani da uno scacco.

    Di sicuro però, è un coraggio e una comprensione non da tutti, fare quanto ha fatto Scoble.

  3. paolo de andreis dice:

    L'autocritica e' stupenda, ma e' un peccato che si inchiodi MSN quando ad accettare le censure cinesi per primo e' stato Google, che ora MSN rincorre… Il problema, insomma, mi sembra cosi' complicato che non si puo' ridurre ad "una scelta Microsoft"

  4. Fabio Metitieri dice:

    Che bello, un bloggher che finalmente fa autocritica…

    E gia' ne vedo uno nostrano dire: scusate, non era vero che han fatto bene a bruciare biblioteche e musei in Iraq… scusate, non era vero che il Voip avrebbe spazzato via le Telecom gia' anni fa… scusate, non era vero che il Wi Fi sarebbe stato popolare, mesh e gratuito, e che avrebbe distrutto al volo gli operatori di telefonia mobile… scusate, riscrivo da anni sempre gli stessi due o tre pezzi… scusate, non e' vero che i giornalisti odiano i blog… scusate non e' vero che Zambardino e' infuriato e scomposto… scusate, non e' vero che il Met scrive qui tutti i giorni…

    E via cosi', perche' ce ne sono tante altre.

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  5. vanz dice:

    credo che Google e Microsoft (soprattutto il Google della filosofia "do no evil") abbiano fatto il ragionamento secondo il quale è meglio venire a patti col regime e dare il meglio del servizio che si riesce a dare piuttosto che mettersi giù duri e puri e non fornire nessun servizio, neanche uno limitato a quei cinesi che lo desidererebbero. (e, particolare non secondario, rinunciare a un enorme mercato)

    in altre parole: sta a noi cambiare il mondo?

    credo che abbiano preso una decisione sbagliata ma rispettabile, entrambi.

    credo invece che abbia fatto male Scobleizer a difendere in quel modo la scelta, perché da lui ci si aspetta la condanna non aziendale ma umana, individuale e morale, dello scegliere secondo il male minore.

    poi, MSN fornisce appunto un servizio, ma è un pessimo servizio: i blog di MSN sono davvero orrendi. io pensavo che splinder fosse il peggio, ma al peggio non c'è fine, evidentemente.