Bell’articolo di Michele Serra su Repubblica di oggi sullo stato terrifico delle strade italiane. (lo stesso discorso che Serra dedica alla A1 lo si potrebbe fare per la E45 percorsa solo qualche giorno fa. Lavori immensi, viadotti semidistrutti da anni, chilometri di deviazioni e concentrazioni di un paio di operai al lavoro ogni km)

Ci sono pezzi di Italia (per esempio la provincia di Livorno) dove Isoradio è totalmente sopraffatta da una radiolina locale urlante, e così accade in molti altri luoghi: ma le frequenze di un servizio pubblico non dovrebbero essere protette? Oppure è normale che uno cerchi di sapere in che condizioni è la strada davanti a lui, e invece sia costretto a sentire che Gigio dedica a Monica (dio li strafulmini entrambi) un brano dei Subsonica?

4 commenti a “IL CONCETTO di INFINITO”

  1. MicheleM dice:

    Bell'articolo, peccato solo che Serra abbia citato i Subsonica (gran gruppo) invece di tanti tormentoni ben peggiori…

  2. Gino dice:

    Michele, d'accordo che in giro ci siano gruppi "ben peggiori" (per usare un eufemismo), d'accordo che Max Casacci non è l'ultimo arrivato e con i Subsonica se l'è giocata bene anche dal punto di vista promozionale e commerciale: i Subsonica sono tanto trendy, ma da qui a definirli "gran gruppo"… si, insomma, sono bravini ;-)

  3. kemperboyd dice:

    No no

    gran gruppo.

  4. settolo dice:

    ti segnalo che esiste un numero verde, pubblicizzato sulla stessa isoradio, in cui segnalare queste situazioni: 800-111555.

    L'ho scoperto proprio questa sera mentre tornavo a casa in macchina. Loro dicono "vi preghiamo di segnalare immediatamente…"