Oggi Gianluca Neri si e’ lanciato in una dotta e particolareggiata dissertazione sulle ragioni per le quali la nuova Playstation portatile sara’ “un pezzo di futuro”.

Ieri mi sono imbattuto in una PSP, una Playstation portatile (uscita prevista in Italia per giugno, il che significa settembre nel migliore dei casi, più probabilmente novembre) e, non so come dire, avete presente quella sensazione di quando uno sente di avere in mano un pezzetto di futuro? Poi magari la storia mi sconfesserà , ma non credo.

Argomentazioni convincenti e piacevoli che io trovo pero’ completamente campate in aria. Anche perche’ testare su se’ stesso (un se’ stesso che ha posseduto fino ad oggi 4 Ipod) i trend di vendita di un oggettino che, mi sbilancio anch’io, interessera’ al massimo piccole tribu’ di adolescenti italiani, e’ un po come chiedere a Pupo di cantare in un disco dei Metallica. In ogni caso Gianlu’ sono pronto a scommettere un euro.

11 commenti a “SCOMMETTO UN EURO”

  1. quattropassi dice:

    Beh, Pupo che canta i Metallica è un'immagine raccapricciane che rende perfettamente l'idea. Anche se non c'entra un tubo.

  2. Vittorio Merlo dice:

    Io invece trovavo molto interessante questo incontro Pupo-Metallica…

    avvisatemi quando avrà  luogo, presenta Simone Ventura?

    ciao

    vittorio

  3. Jack Bauer dice:

    Con i metallica magari no. Ma a cantare "Can I play with madness" con gli Iron Maiden, forse forse… Scherzi a parte, l'analisi di Neri è ben argomentata, ma non tiene conto di un particolare: non esiste alcuna legge di mercato che sostenga che un oggetto dedicato al mass-market debba fare tutte quelle cose. Al contrario, chi produce oggetti di largo consumo sa bene che per tutelare i propri segmenti di mercato deve limitare le funzionalità , pena l'autocannibalizzazione.

  4. Stefano Hesse dice:

    io l'ho provata. Rilancio di 10 euro, e mi sa che perdi :-)

  5. Giuseppe Mazza dice:

    Suppongo che alcuni degli elementi di Neri siano imprescindibili: lo schermo a colori, ad esempio.

  6. Sultek dice:

    Se G.Neri non fosse un riccastro senza problemi di nessun tipo, non direbbe queste cose. Vallo a dire a chi tira a fatica la fine del mese se considera la PSP un pezzo di futuro.

    S.

  7. Pietro dice:

    Credo che il ragionamento del Neri si "abbatta" da solo leggendo queste cifre:

    -350.000.000 di download da iTunes

    -più di 15.000.000 di iPod venduti

    (Fonte The Register)

    Che più o meno sono la traduzione di quanto ha scritto Massimo, in merito alla non rispondenza del Neri al profilo delll'utente medio di quegli aggeggi.

  8. mafe dice:

    In linea di principio sarei d'accordo con te, ma ho sentito dire esattamente la stessa cosa da una persona completamente diversa da Gianluca :)

  9. Pietro dice:

    E quindi, Mafe, siamo a 2 (di cui uno non conta dal momento che compra ogni tipo di novità  hi tech ;-))

  10. vanz dice:

    se non ci fosse già  una cosa che si chiama Gameboy e che ha venduto milioni di esemplari, mi giocherei sulla PSP quasi qualunque cifra.

    così com'è, mi accontento di scommettere alla pari con un caffè la prossima volta che ci si vede (blogfest, immagino :)

  11. psiko dice:

    :)

    scommetto n'euro purìo, mantellì.