Nel caso siate a NYC forse vale la pena fare un salto al Museum of Natural History a vedere questo raro insetto, prima se ne accorgano e lo rimuovano.

(via caymag)

5 commenti a “OPERE AGGIUNTIVE”

  1. Anonimo dice:

    "…se ne accorgano e lo rimuovano."

    Sta cosa se ho capito bene si trova in america, non in un paese islamico giusto?

    Tranquillo, da quelle parti c'è la libertà  di pensiero ;)

  2. Dandyrougegarcia dice:

    carino cos'è? non ci vedo

  3. Vandalo dice:

    Si tratta di un intervento di Banksy, uno dei più conosciuti (a livello underground, naturalmente) street artist mondiali…

    Per chi non lo sapesse, la street art consiste nel realizzare stencils, stickers, posters e immagini con cui lasciare "traccie" per la città .

    Banksy è uno dei più "attivi", basti pensare che cose sue ce ne sono anche qui in Italia.

    In America ce ne sono centinaia di street artists, che grazie alla libertà  di pensiero colà  vigente vengono puniti per la loro arto con, solamente, dai tre ai sette giorni di carcere (più spese).

    So much for the land of the free, uh?

  4. Vandalo dice:

    ARTO si legge ARTE, naturalmente.

    Errore di battitura…

  5. Fabio Metitieri dice:

    Peccato che non si capisca che specie e'.

    Ciao, Fabio.