24
Mar
La storia delle firme false della Lista di Alessandra Mussolini, con tutti i suoi barocchi distinguo, le spettacolari ed inutili battaglie legali, le parole non dette e le insospettabili piccole complicita’ politiche, racconta una volta di piu’ quello che qualsiasi viaggiatore normoudente ha almeno una volta involontariamente ascoltato su uno di quegli affollati voli del venerdi’ sera che riportano i parlamentari da Roma alle loro casette. Se avete avuto la fortuna di non origliare mai discorsi simili vi risparmio il dolore. Giulio Mozzi scrive al riguardo della “truffa” di Alternativa Sociale, molte cose che condivido.

4 commenti a “BESTIAME”

  1. Domiziano Galia dice:

    L'altra sera a Porta a Porta D'Alema ventilava un'altra ipotesi, di cui nessun'altro ha parlato. Se davvero i Ds avessero voluto aiutare con forza la Mussolini, credo che non avrebbero avuto alcun problema a raccattare una miseria come 3.000 firme a Roma. E certamente non sarebbero stati così gonzi a scrivere nomi così palesemente falsi come la Muti o altri. E parimenti avrebbe fatto la Mussolini… quindi? Se fosse stato un trabocchetto di una quinta colonna in AS? Riporto l'ipotesi, non dico di condividerla.

  2. massimo mantellini dice:

    3000 persone di sinistra disposte a partecipare alla formazione di una lista di estrema destra? il fatto stesso che d'alema immagini la cosa possibile (secondo me non lo e') trovo sia discretamente ributtante…..

  3. Mattiaq dice:

    Mi pare che il senso del post di Mozzi sia quello di voler attribuire le responsabilità  dello sconcio delle firme ai DS e addirittura a Prodi invece che alla Mussolini. Arriva al limite del querelabile:

    "… mi par di capire che, sia pure implicitamente, i Ds e il Prodi di cui sopra hanno sostenuto che compilarsi i moduli da sé falsificando le firme è cosa buona e giusta; e che autenticare tali moduli fasulli è un modo per difendere la democrazia."

    Io non ho letto nessuna dichiarazione che vada in tale senso. A meno che la responsabilità  della sinistra non sia quella di essere ben lieti che una volta tanto siano le spaccature della destra ad agevolarle il risultato elettorale invece che il contrario.

    Comunque concordo con D'Alema: se la sinistra avesse voluto organizzare l'imbroglio lo avrebbe fatto molto meglio.

  4. gm dice:

    Ho fatto il cons. comunale e autenticato firme per la mia lista come indicato dalla legge. Se me lo avesse chiesto qualsiasi altro partito avrei fatto altrettanto per loro , ovviamente con la max attenzione sull'autenticità  e sulla correttezza. Non ci vedo nulla di male….altro discorso le firme inventate e false.

    Tra l'altro le firme autenticate dai ds e margherita per AS sono corrette…il problema è quelle raccolte in maniera autonoma dalla Mussolini…