La legge sulla devolution e’ nata in una baita a Lorenzago, tra i monti del Cadore, ”tra polenta formaggi e costine di maiale”. Lo racconta il ministro leghista per le Riforme, Roberto Calderoli, che fa il resoconto delle riunioni che hanno portato alla proposta sul federalismo e sulle modifiche da apportare alla Costituzione. A dispetto della serieta’ del tema, ricorda l’esponente del Carroccio, la ”stesura del testo si svolse in un clima rilassato”. E soprattutto, in un contesto spartano: un rifugio in montagna senza elettricita’, ”quando calava il sole usavamo le lampade a carburo”, sorride Calderoli. In quel giugno del 2003, con Giulio Tremonti e Umberto Bossi, c’erano i saggi indicati dalla maggioranza: Domenico Nania (An), Andrea Pastore (Fi) e Francesco D’Onofrio (Udc), oltre al sottosegretario Aldo Brancher della Lega. E proprio quest’ultimo, e’ incaricato di preparare da mangiare: ”Si metteva ai fornelli a fare la polenta in grossi recipienti di rame. Quando era pronta la portava in tavola con costine di maiale e formaggi. Cosi’ il clima si scaldava -ricorda Calderoli- il vino scorreva e anche le divergenze tra di noi venivano superate facilmente. Quelle giornate hanno aperto la strada all’accordo all’interno della maggioranza che sembrava difficile da raggiungere”

(adnkronos)

6 commenti a “IL VINO SCORREVA”

  1. Joker0 dice:

    …e perchè non ci sono rimasti, tra i monti del Cadore ? Una bella vita sana come malgari! Forse anche la salute dell'Italia migliorava… O forse no, di gente così ce n'è in abbondanza, la svendono al LIDL fra poco.

    Goosh… :)

  2. Samuele Silva dice:

    Che bello!!

    Anche io ho spesso risolto divergenze con questo antico sistema: una bella cena, un buon vino ed alla fine del pasto tutto e' risolto, tutto e' concordato…

    Del resto:In Vino Veritas

  3. Giovy dice:

    … e poi ci lamentiamo del perchè certe leggi sembrino pensate da un gruppo di scimmie ubriache…

    Mah… :P

  4. Paolo Graziani dice:

    Ovviamente sono tutte balle agiografiche, inventate a bella posta per giornalisti beoni e l'italico popolo ebbro di ignoranza.

  5. samuele dice:

    cus cus nulla?

  6. samuele dice:

    cous cous, volevo dire…