Vedo che qualche buontempone ha messo all’asta su ebay il primo numero di Solido, il mensile gratuito di Punto Informatico, la cui prima copia e’ in corso di spedizione in questi giorni. Lo sfogliavo i giorni scorsi e la cosa che piu’ mi colpisce e’ che in un piccolo giornale gratuito sia possibile oggi leggere i commenti di Andrea Monti, di Giancarlo Livraghi, di Simonetta Zandiri e di molti altri, accanto al lavoro della redazione solita di PI. Una scelta di qualita’ inusuale su un foglio pagato dalla pubblicita’. L’esatto contrario di quanto sostenevo io a suo tempo quando se ne parlava con Paolo. Come al solito – se serve qualcosa dirlo -avevo torto.

11 commenti a “PENSIERI SOLIDI”

  1. Pier Paolo dice:

    Cosa sostenevi tu di preciso?

  2. Profeta dice:

    Cmq, stando al numero di copie stampate.. non sembra un giornale tanto piccolo.. BTW, a me ancora non arriva :\

  3. Giuseppe Mazza dice:

    Anch'io lo aspetto con ansia (dallo scorso autunno, quando era stato promesso)… Complimenti sulla fiducia, comunque.

  4. Fabio Metitieri dice:

    Be', dato che trattasi di operazione commerciale, ma vi pagano o no?

    Lo sto leggendo, comunque. Strano miscuglio… ne' consumer ne' aziendale. Un prodotto in distribuzione "controllata" (si fa per dire) che non segue il modello delle riviste di questo tipo.

    Ciao, Fabio.

  5. Sandro kensan dice:

    Allora aspetto, dovrebbe arrivare pure a me. Si potranno fare dei ragionamenti di carta che è un po' più spessa dei bit, si potra dire d'altro, si potranno fare articoli più lunghi.

    Adesso sorge un problema: con che cosa paragonare la solidità  della carta? Con Metro? No, non mi pare, Solido è d'elite, non è generalista.

    Poi mi piacerebbe sapere i numeri delle pubblicazioni: quanti siamo a leggerlo e quanti saremo?

    Se diventerà  importante quanto PCWorld o di più faranno la fila per dire la propria manager e politici, resiterà  il cordiale Paolo De Andreis alle bordate? La redazione e il Tenutario si monteranno la testa?

    Ardue, ardue questioni.

  6. Alessandro Longo dice:

    CHe cosa intendi per "operazione commerciale"? Se intendi "prodotto che genera profitti", anche Punto Informato è tale:)). Se intendi prodotto fatto solo per geneare profitti (come "musica commerciale"), nessuno dei due lo è.

  7. Fabio Metitieri dice:

    Longo, non menare il can per l'aia.

    Ciao, Fabio.

  8. looka76 dice:

    cavoli a me è arrivato ieri e se non era per questo post l'avrei dimenticato assieme all'altra posta spazzatura pubblicitaria che non apro neanche e cestino direttamente nel bidone sottocasa…invece è proprio lui, il magazine promesso da tempo immemore….provo a leggerlo, se ci capisco qualcosa, or ora….beh ma come si fa a venderlo all'asta su ebay??? che prezzo può raggiungere?? vabbè che tutti i numeri 1 di riviste varie sono da conservare, ma addirittura metterlo su ebay mi sembra esagerato….

  9. Sandro kensan dice:

    Ho letto l'articolo su PI e tutti i commenti, pare stia arrivando da due giorni ma a me no. Spero per lunedì di vederlo :)

  10. Massimo Moruzzi dice:

    in bocca al lupo al progetto, ma vi sono due articoli veramente impresentabili, a firma di Gianluca Rossetti l'uno e Luca Schiavoni l'altro. Link su 'pagina iniziale'.

  11. Sandro kensan dice:

    L'articolo di Luca Schiavoni lo trovo carino, non trovo sia impresentabile.

    Invece quelle di Mantellini mi ha impressionato favorevolmente, l'ho trovato interessante. Non che fossi all'oscuro delle trame dell'adsl telecom ma vederle su carta è un'altra cosa.

    Dal ragionamento che condivido deduco che non si vedrà  facilmente una riduzione di prezzo dell'adsl che probabilmente rimarrà  sui 25-30 euro per fare fronte alle necessità  di veicolare contenuti.

    E tu dove eri quando internet è è stata fatta prigioniera? Mantellini potrà  dire ai sui figli che si è dato da fare, io molto meno ma comunque faccio qualcosa nel mio piccolo.