Ieri pomeriggio, salto veloce a Bologna. L’idea era quella di andare a seguire la conferenza di Bloggers.it. Un dio buono (sentita la coda della prima conferenza) e Massimo Morelli (in prevedibile ritardo all’appuntamento visto che doveva giocare a calcetto) hanno fatto si’ che arrivassimo in vistoso ritardo seppur in tempo per il buffet e per la microconferenza di Antonio Sofi e Francesco Locane, moderata da Proserpina. Siamo fuggiti in fretta poiche’ avevamo un appuntamento con Alberto alla nuova Sala Borsa. Della quale tutto si puo’ dire tranne che non sia un posto spettacolare.

4 commenti a “BOLOGNA BY SCOOTER”

  1. donlisander dice:

    Volevo solo lasciare una considerazione ed uno stimolo:

    sapete che fra tre giorni sarà  appena un mese dalla tragedia del maremoto?

    Non vi pare una cosa già  così lontana? Non vi pare che in così poco tempo abbiamo già  fatto l’abitudine persino all’apocalisse?

    Non avete anche voi l’impressione che ci siamo messi tutti a posto con la coscienza inviando il messaggino da 1 euro?

    Cosa faccio io?

    Non molto purtroppo.

    Dal 26 dicembre scorso ho raccolto più immagini che ho potuto e le ho postate nel mio blog.

    Sono foto di fotografi profesisonisti che hanno raccontato e raccontano la tragedia dello tsunami.

    In un mese il mega reportage conta circa 1000 foto.

    Per non dimenticare.

    Grazie

    Donlisander

    http://abiancardi.blog.excite.it/permalink/231255

  2. Francesco dice:

    vedessi com'era prima, la sala borsa. adesso la definizione che va per la maggiore è "zona shopping di un terminal aeroportuale".

  3. antonio dice:

    Comincio a credere che avere un buon timing sia tutto, nella vita :)

    La sala borsa è una di quelle cose che ti fa invidiare chi vive a Bologna.

  4. .mau. dice:

    e poi ti lamenti che ti ammali.