14
Gen
Molti fili intrecciati da queste parti in questi giorni: faccende che riguardano la comunicazione, il giornalismo, i blog, il mondo che cambia. Sul blog di Paolo una discussione secondo me interessante, animata tra l’altro da un mio commento screanzato, sulle prospettive del nano publishing e sugli utilizzi dello strumento blog. Argomenti poi ripresi anche da Luca De Biase sul suo nuovo scintillante blog in italiano. Tutte questioni con discreta attinenza anche con quanto scritto oggi da Massimo Russo su Cablogrammi. Contro ogni (mia) speranza, sempre piu’ giornalisti, blogger ed addetti ai lavori che si appassionano, discutono e si confrontano.

p.s. grazie a tutti per i commenti del post precedente. Ne sono rimasto molto impressionato e anche sinceramente commosso. ;)

6 commenti a “PARLARSI”

  1. Fabio Metitieri dice:

    Ho letto qua e la' sprazzi di questo dibattito, che dovrebbe essere appassionante. Per me e' un deja vu'… il solito gatto nero che passa e ripassa, senza un briciolo di inventiva.

    Non si e' visto gia' tutto per le liste di discussione? Prima strumenti carichi di umanita', poi anche newsletter da editoria minimale o da marketing selvaggio.

    E gli Instant messenger? Luoghi per incontri appassionati, ma anche semplici strumenti che in azienda affiancano o sostituiscono una telefonata.

    E lo stesso per la email, per i social network… Per i blog dovrebbe forse essere diverso?

    Mi stupisce che vecchi giornalisti e vecchi navigatori si scaldino e si appassionino ancora per quella che e' sempre la stessa acqua calda, gia' vista scorrere piu' volte negli anni passati.

    Il blog e' Cms. Ognuno lo usa come gli pare, qualcuno a caldo e qualcuno a freddo. C'e' chi fa il Talebano, chi ci lavora e chi ci si promuove. So what?

    In Rete siamo senza memoria storica, condannati a ridiscutere sempre le stesse cose, all'infinito? Io spero di no….

    Ciao, Fabio.

  2. Garu dice:

    Sono d'accordo in tutto ma non sul fatto che blog sia cms….il blog e' il risultato di un cms, il blog e' il "content".

    Per questo i 4 esempi di cui si parla nei post citati non mi sembrano dei veri e propri blog anche se sono strutturati e gestiti come blog.

    Ma alla fin fine….sono davvero sottigliezze.

  3. Fabio Metitieri dice:

    Garu un blog e' Cms, esattamente come una mailing list e' solo una collezione di indirizzi di posta gestita in modo automatico.

    Poi, certo, il risultato dipende da cosa ci si mette dentro… Ma non puoi aspettarti che lo strumento in se' ponga dei vincoli che non esistono, impendendo per esempio che una lista sia usata per spammare o un blog per fare delle rivistine senza senso.

    Ciao, Fabio.

  4. Garu dice:

    Non mi aspetto che lo strumento ponga dei vincoli, infatti mi limito a considerare blog solo quei "progetti" che hanno un'organizzazione e contenuti tipici del blog, a prescindere da quale strumento utilizzino.

    Mi soffermo su cio' che vedo, leggo, quello con cui interagisco, non sulle modalita' di gestione.

  5. .mau. dice:

    in realtà  150 dei commenti sono stati scritti da Ciao Fabio per farti cissare (gongolare)…

  6. Fabio Metitieri dice:

    E non dirglielo… con tutta la fatica che ho fatto per cambiare 150 indirizzi Ip….

    Ciao, Fabio.