Contrappunti, su Punto Informatico di domani.

Leggo la intervista che Bill Gates ha recentemente rilasciato a News.com e mi viene in mente la famosa frase tratta dalle Leggi di Murphy: “Se non li puoi convincere, confondili”. (continua)

20 commenti a “ANTEPRIMA PUNTO INFORMATICO”

  1. nietzsche dice:

    Visto che – come molti – credo che il tuo blog sia uno dei migliori in Italia, sono contento che le tue opinioni, espresse in maniera più completa, siano in parte simili a quelle che avevo espresso qui. Se poi Bill Gates pensasse un po' di più, per esempio, al servizio mappe di Microsoft, non sarebbe male. Guardate qui… Scusate l'autocitazione, ma mi sembra davvero comica.

  2. Sandro kensan dice:

    Non hai citato la serie di articoli che riguarda la diversa impostazione nel mondo perché gli artisti siano pagati per le proprie opere. Mi pare che ci si limiti sempre ai 4 gatti occidentali che hanno i soldi…

    Ok parlare di USA ed Europa con il p2p che viaggia sulle ADSL di chi se le può permettere ma esiste pure il mondo la fuori…

    Riporto un sunto di cià  che è viaggiato su PI riguardo il diritto d'autore fuori dalla cerchia occidentale:

    "…

    Sembra proprio che in Russia abbiano un sistema dei diritti d'autore diverso da quello euroamericano e dei loro paesi satellite. Sono arrivato a capire che un musicista che fa un contratto con una casa discografica non vende i diritti a quest'ultima in modo esclusivo, non è quindi come in USA/EU. I dettagli legali non sono alla mia portata ma pare che qualunque ditta possa pubblicare e vendere la musica di un artista pagandogli i diritti d'autore a prezzo di legge. …"

    Sarebbe interessante sapere come funziona in Cina, in India, nel sud america, nel sudest asiatico, ecc, ecc.

  3. Massimo Moruzzi dice:

    ne ho comprata una anch'io! thanks for the link :-)

  4. dani dice:

    non per fare il puntiglioso, Massimo…ma il termine corretto è "psicoanalista", non "psicanalista". ciau

  5. massimo mantellini dice:

    grazie……in realta' il pezzo e' pieno di refusi

    ;)

  6. Fabio Metitieri dice:

    Be', la famosa lettera agli hacker e' del '75. Gates e' stato addirittura un precursore, in questo campo. E non vedo perche' avremmo dovuto supporre che in questi anni avesse cambiato il suo pensiero.

    Ciao, Fabio.

  7. Stefano Hesse dice:

    t-shirt comprata. Dot Coma e Sotto Rete gemelli comunisti al prossimo antiaperitivo next ecognomy

  8. Massimo Moruzzi dice:

    Fabio, hai il link alla lettera agli hacker del '75 ? grazie :)

  9. Stefano Hesse dice:

    http://www.blinkenlights.com/classiccmp/gateswhine.html

    questa ce l'hai?

  10. Mauro dice:

    Complimenti!!! Uno dei più begli articoli letto nelle ultime settimane. IN ASSOLUTO.

    P.S.: vorrei linkarlo ai miei contatti. Grazie.

    Mauro

  11. rAjAh dice:

    la citazione all'inizio non è di Truman?

  12. One Hour Photo dice:

    I blogger sono ritenuti i sapienti della rete. Coloro che riescono a fare acquisti on line con il 90% di sconto, coloro che usano Moz, coloro che fanno solo quel che è giusto fare, coloro che non sprecano, coloro che sanno proteggere le loro produzioni senza regalare soldi inutilmente alla siae.

    Secondo me son svegli.

    Allora tornando a quel tizio da te citato: le persone sveglie ed intelligenti son comuniste.

    Ecco perchè ha vinto Silvio, la massa è totalmente deficente.

  13. Joe Tempesta dice:

    dani, non per fare il puntiglioso ma il mio Devoto-Oli oltre a riportare "psicanalista" così come scritto dal Mante, alla voce "psicoanalista" sostiene che sia una variante di "psicanalista" e specifica addirittura che quest'ultima sia storicamente più esatta, qualsiasi cosa intenda.

    Chi di dizionario ferisce di dizionario perisce ;-)

  14. Fabio Metitieri dice:

    Moruzzi ce ne sono una valanga di copie, in rete, a cominciare da quella segnalata da Hesse. Un'altra e' qui:

    http://www.flora.ca/gates_letter.txt

    Solo, io l'ho sempre vista citata come febbraio '75, e invece e' del febbraio '76.

    Ciao, Fabio.

  15. dani dice:

    Ciao Joe.

    Boh…premesso che sono uno psicologo di tendenze decisamente neocognitive/sistemiche, e che quindi l'analista (psico o psica che sia) un po' mi mette il prurito, ricordo che il docente di Psicologia Dinamica a Torino (docente peraltro abb. rinomato) s'incazzava tremendamente se dicevi "psicanalista" invece di "psicoanalista". Boh? Sarà  stata una sua "resistenza"?! ;-P

    ciao,

    dani

  16. Joe Tempesta dice:

    Ciao dani,

    e' emblematico, no? Il tuo prof, a cui riconosci per tanti motivi una autorevolezza sopra la media, dà  una notizia sbagliata, anzi quasi impone che quella sia vera, e gli studenti ci credono, d'altra parte non avrebbero motivo per non farlo.

    Nessuna colpa da parte tua, quindi. Piuttosto c'è da riflettere sulla responsabilità  che deriva dall'autorevolezza. Il professore sarà  stato senz'altro in buona fede, ma quello è il meccanismo che fa nascere e diffondere le leggende metropolitane (se me lo dice mio padre perché non dovrei crederci?). O anche peggio.

  17. Pier Paolo dice:

    dani, non mi dire che parli del prof blandino?

  18. Steffi dice:

    letto, piaciuto e compiaciuta per l'orgoglio di non essere nè convinta, nè confusa. Di certo sono un po' (parecchio) ignorante: me spiegate il significato di COMMIES? Parlo solo francese!

    Appena sarò meno ignorante anch'io prenderò la maglietta!

    sssssssalve

    Stefania

  19. massimo mantellini dice:

    stefania,

    commie in slang significa appunto "comunista"

    saluti

  20. dani dice:

    Pier Paolo: bingo. è lui il professore che mi par proprio di ricordare odiasse tanto l'assenza della "o"…

    Joe: ti ringrazio dello spunto di riflessione inerente la responsabilità  che deriva dall'autorevolezze…ci rifletterò un po' su. Inoltre, mi hai fatto notare come, mentre per le notizie in rete, proprio per evitare hoax o comunque un uso errato del media comunicativo, tendo sempre a verificare la fondatezza di una notizia, ciò non avviene per me nella vita reale…curioso, no? :-)