E due. Dopo aver dovuto leggere l’altro giorno che qualcuno attentava nientemeno che alla “professionalita’” di Pierluigi Diaco ( e dopo essermi egregiamente controllato per non commentare alcunche’ su cosa caspita possa essere la professionalita’ di Pierluigi Diaco) oggi mi tocca leggere che, essendo il signor calciatore nella foto qui sopra “un professionista” il gesto e’ da intendersi esente da strumentalizzazioni. Eccheccapperi.

25 commenti a “SI SBAGLIAVA da PROFESSIONISTI”

  1. GePs dice:

    Mamma mia quant'è brutto!

  2. delf dice:

    Che ci vuoi fare? E' un gesto che ormai fa tendenza.

  3. Carlos dice:

    Notare la smorfia da piccolo gerarca. Avesse fatto il pugno chiuso e mostrato un tatuaggio del "Che" al posto di quello del "Dux", oggi sarebbe stato messo in croce da tutte le TV nazionali.

  4. beaver dice:

    il tatuaggio del Che ce l'ha miccoli e non mi sembra che l'abbiano mai crocifisso, il Livorno ha una tifoseria da brigate rosse eppure nessuno li bastona come sti fascisti di laziali, Lucarelli spande a destra e a manca dichiarazioni comuniste, Forza Nuova e' giustamente considerata un movimento criminale mentre i no globi e Casarini sono coccolati da media e partiti …

    sinceramente non mi sembra che la simbologia sinistra sia cosi' bistrattata, e mi dispiace perche' mi fa ribrezzo (per storia e malefatte) quanto quella fascista

  5. Svaroschi dice:

    Il problema è che tutti strumentalizzano.

    Non difendo il gesto, ma tutto il parlare che se ne fa è eccessivo. Le simpatie del giocatore sono note, ma più di tutto penso sentisse la soddisfazione di aver battuto i rivali calcistico-cittadini di sempre ("Godo come una bestia" ha detto)

    Adesso c'è chi si commuove(!!), chi dice che è una cosa fatta in clima elettorale ecc…quante sciocchezze!

    Poi fanno proposta di rendere reato "ledere il prestigio del Presidente del Consiglio", che è una cosa che fa un tantinello regime(tanto per dirne una).

    E su quello silenzio.

  6. Fabrizio dice:

    PS: mi ricordo male, o il gesto in questione in quanto apologia, e' un reato? O mi confondo col codice tedesco?

  7. Pinolo dice:

    Beaver, al tuo elenco per una quadratura del cerchio-botte manca solo la tiritera sull'egemonia culturale, poi ti puoi presentare al Costanzo Show (ops, sta chiudendo, peccato…)

  8. Paolo Graziani dice:

    Purtroppo è così: avesse alzato il pugno chiuso sarebbe stato crocifisso, ora rischia invece di diventare un eroe.

    Ma che il mondo del calcio, e soprattutto calciatori e tifoserie, fosse ricettacolo di nazifascismi di ogni sorta, era cosa risaputa.

    Basta guardare il Processo del Lunedì, quell'ammucchiata di squadristi senza squadra.

  9. Massimo Moruzzi dice:

    sì, notevole beaver. cazzo c'entra il Che con sto pirla di un fascista in foto?

  10. Massimo Moruzzi dice:

    la Mussolini è commossa. urge un buon libro di storia.

  11. Anonimo dice:

    io sono romanista, e Di Canio mi sta un po antipatichello perchè ha buttato la partita sul piano personale insultando Totti e così via.

    Però il saluto romano non è mica fascista e basta, è il saluto, per l'appunto, Romano.

    La lazio ha pure l'aquila dell'impero come effige.

    Che si fa, si arrestano anche quelli che si travestono da centurioni al colosseo perchè fanno il saluto Romano?

  12. Massimo Moruzzi dice:

    sì, certo, e anche la svastica mica è un marchio registrato dei nazisti…

  13. L'Aziale dice:

    Rosicate romanisti, rosicate…

  14. Carlos dice:

    Be'…su questa piccola fanfaronata le dichiarazioni della Mussolini erano prevedibili mentre quelle di Sandro Curzi no…o forse sì? Brutta cosa l'astinenza da video.

    Carlos

  15. Massimo Moruzzi dice:

    a me francamente la cosa che colpisce di più sono le dichiarazioni di Gasparri. No, non candidiamolo perchè ci sono più romanisti che laziali…

  16. Fabio Metitieri dice:

    Povero Paolo Conte… di certo non alludeva a questo.

    Ciao, Fabio.

  17. Chico dice:

    Scusata, ma non era lui che finito a giocare in Scozia era diventato "mister fair play"?

    Cos'è l'aria di casa gli fa male?

    Oppure semplicemente in altri campionati vige una maggiore serietà  e i calciatori sanno che certi comportamenti non sarebbero tollerati ?

  18. Massimo Moruzzi dice:

    non so, ma ci sono anche dei fascisti buoni. http://www.giorgioperlasca.it/intro.html

  19. il Mazziniano dice:

    Massimo, permettimi una diversa interpretazione della dichiarazione.

    Paolo Di Canio, che ha capito il proprio sbaglio, ha voluto ridimensionare in quel modo un gesto deprecabile. Poi – qualora lo si volesse punire – che si proceda pure; gli estremi ci sono tutti.

    Ma in un mondo fatto di falsi bilanci e false fidejussioni, è proprio il caso di fare irritanti quanto pericolosi processi personali?

  20. Massimo Moruzzi dice:

    avrebbe potuto chiedere scusa, no? dire che crede a quei 'valori' ma ammettere che non ha fatto quel gesto a casa sua con qualche amico ma allo stadio davanti a 80 mila persone e forse anche in mondovisione, gettando discredito su una città  e un Paese intero… Certo, in un Paese dove il falso in bilancio non è più un reato può quasi sembrare accanimento prendersela con un calciatore…

  21. macs dice:

    mi sembrate una manica di mentecatti, davvero. ma tu dimmi se si può commentare un gesto idiota tirando fuori una cazzata clamorosa come la demonizzazione mediatica del pugno chiuso. ma si può aprire un pochino il paraocchi?

    piuttosto il vero scandalo, che perseguirei seriamente, è la dedica agli ultrà  diffidati; ma probabilmente quelli a voi stanno bene, dato che si limitano a massacrare di botte gli sbirri maiali.

  22. Hugo_P dice:

    Una cosa però si deve dire: meglio il "nemico" conosciuto che quello che ti sorride benevolo e poi ti pugnala alle spalle (e sia ben chiaro che non mi riferisco solo ai fascisti).Ora, ad esempio, sappiamo tutti qual'è il riferimento politico di questa persona. C'è una certa onestà  in questo gesto, una trasparenza che, tutto sommato, me lo rende simpatico…

  23. Massimo Moruzzi dice:

    anch'io preferisco Di canio al Banana, se è questo che vuoi dire :-)

  24. AleRoots dice:

    Vero macs, anch'io mi sto stupendo che nessuno citi la vergognosa dedica fatta ai diffidati, mi sembra che quell'unica frase abbia il potere di vanificare tutto ci che si sta facendo per evitare la violenza dentro e fuori lo stadio.

  25. Giorgio dice:

    A prescindere dal fatto di voler punire il reato commesso (e' Apologia del Fascismo bella e buona, diciamo le cose come stanno), da un punto di vista pratico non credo che il gesto del giocatore possa in alcun modo aver aumentato la violenza degli ultras.

    Quelli vanno allo stadio per menarsi, il calcio e' un semplice pretesto.

    Se non ci fosse quello ne userebbero un altro.

    La dichiarazione del giocatore, poi, e' patetica: il saluto romano ha un solo, inequivocabile, significato, e col cavolo "non ha nulla a che vedere con comportamenti politici".

    Tra l'altro, qualcuno sa se in caso di apologia di fascismo si procede d'ufficio?

    Ciao