Su Apogeonline bell’articolo di Roberto Venturini sul wi-fi alberghiero in Italia.

Sorry, amici svizzeri, io devo solo collegarmi un momentino a vedere la posta, nessuna intenzione di passare la notte a scaricarmi file. Riconosco che come costo orario siete competitivi, ma cacciare di botto 22 euro per qualche minuto di connessione mi sembra un’idea con più buchi dell’ Emmental

Un commento a “IL WI-FI dei FESSI”

  1. Alex dice:

    Ciò che mi sconcerta di più è la faccia tosta con cui gli alberghi tentano di propinarti un servizio (chiamiamolo così) del genere. Voglio dire: è ovvio che a loro non costa un tanto all'ora (sappiamo tutti quanto costa una ADSL flat, no?), per cui perché tentare queste estorsioni, visto che comunque, come cliente dell'albergo, pago già  (probabilmente salato) un tot per avere una serie di servizi. Andando di questo passo cosa posso aspettarmi? Il rotolo di carta igienica con la gettoniera? E sì che per la carta igienica più ne consumo, più costa, per cui sarebbe pure più logico!

    PS: immagino che gli svizzeri dell'articolo offirebbero un intero rotolo a prezzo vantaggioso anziché un tanto a strappo. ;-)

    Saluti (e auguri),

    alex