Stasera, leggendo questo bel post tratto dal blog di Juan Cole, professore di Storia mediorientale all’Universita’ del Michigan, segnalatomi da Carlo Fusco (grazie), mi e’ venuto in mente che qualche tempo fa Massimo Morelli mi raccontava di come gia’ alla fine degli anni 90 esistessero persone che si ponevano professionalmente il problema di influenzare l’opinione dei lettori dei newsgroup italiani mediante l’utilizzo di commentatori stipendiati. Cole si chiede se, andando avanti cosi’ le cose (e produce alcuni esempi di blog sulla situazione irakena),la blogosfera non sia destinata a soffrire delle stesse manipolazioni che spesso si imputano alla stampa mainstream.

Will the blogging world go the same way? So far, if you look at the top hundred sites at technorati.com with regard to incoming links, what is striking is how above-board they are. Is the collective wisdom of the blogging world such as to reduce the dangers here? Is the blogging world actually less open to manipulation than corporate media? Stay tuned.

8 commenti a “COSI’ (PRIMA o POI) FAN TUTTI”

  1. Fabrizio dice:

    Tu quanto mi paghi? :-))

  2. Giorgio dice:

    Forse la differenza e' che _a_priori_ uno non si aspetta che quanto scritto in un blog sia ne' oggettivo ne' imparziale ne' corretto (nel senso di scientificamente esatto)!

    (Ammesso che oggettivita' ed imparzialita' esistano, cosa che e' tutta da dimostrare.)

    Per me, leggere un blog e' un po' come fare quattro chiacchere con un collega per sentire anche altre opinioni e punti di vista diversi dai miei, nulla di piu'.

    Ciao

  3. mafe dice:

    Devo dire che in questi cinque anni di consulenza sull'uso di Internet per il marketing è la cosa che mi è stata chiesta più spesso (influenzare newsgroup e adesso anche blog). La maggior parte degli interlocutori, però, hanno capito abbastanza rapidamente le ragioni alla base del nostro "no", la prima delle quali è che creare l'autorevolezza necessaria per influenzare qualcuno in un ambiente paritario è un lavoro di anni, quindi molto costoso :)

    Diversa invece la situazione in cui un'azienda partecipa attivamente e palesemente alla vita di una comunità : ce ne fossero…

  4. Massimo Morelli dice:

    Mafe, che tu non lo faccia non vuol dire che non lo fa nessuno. A me l'hanno proposto, era forse un faccendiere o un millantatore, ma comunque era un'agenzia che aveva clienti di tutto rispetto. Se quel mio fornitore incontra i tuoi clienti direi che l'affare è fatto.

    E non sarei così sicuro che i blog sono immuni. Che ci vuole a far inventare a un copy 50 identità  virtuali e a impiegarle per aiutare qualche cliente. E' ovvio che non saranno identità  (molto) autorevoli, ma potrebbero fare molto baccano.

    PS: Massimo, per questa attività  di spalleggio ti arriverà  fattura.

    ;)

  5. M dice:

    "la prima delle quali è che creare l'autorevolezza necessaria per influenzare qualcuno in un ambiente paritario è un lavoro di anni, quindi molto costoso"… Con tutto il rispetto Mafe: ci vogliono solo i soldi e qualcuno disposto a prenderseli. Ogilvy, Rscg, Leo Burnett … (ho prove dirette) si sono già  mossi da tempo su questo fronte. Ha ragione Mantellini, il fenomeno è già  in atto.

  6. Irena dice:

    Tecnicamente e' possibilissimo; in pratica non funzionerebbe.

    Ve l'immaginate il comunicatore di turno che dice nel gruppo it.discussioni.politica "A me piace la decisione del politico xyz," non pensate che si creino flames a non finire che si ritorcono contro il politico xyz.

    O quelli che fanno pubblcita' occulta a prodotti vari (gia' visti su usenet – cercate "crescere ma perche" su Google groups per farvi due risate) tutti falliti. Perche'? Perche' gliene dicono tante dietro che questi misteriosi personaggi che possono fare anche finta di essere chissa chi ma si rivelano nella loro falsita' – sempre – preferiscono togliersi dalla circolazione. A mio parere qualsiasi bidirezionalita' uccide il marketing e la pubblicita…IMHO

    Ciao

  7. Sandro kensan dice:

    Argomento molto interessante, da ignorante ho solo fatto un riassunto di quello che viene detto e ho riportato due frasi di Mafe, se sei contrario/a le tolgo.

  8. Sandro kensan dice:

    Ho riportato sul mio sito le frasi:

    "Devo dire che in questi cinque anni di consulenza sull'uso di Internet per il marketing è la cosa che mi è stata chiesta più spesso (influenzare newsgroup e adesso anche blog)."

    e

    "la prima delle quali è che creare l'autorevolezza necessaria per influenzare qualcuno in un ambiente paritario è un lavoro di anni, quindi molto costoso"