Il fatto che, come scrivono quasi tutte le pagine tecnologiche in queste ore citando una ricerca di OneStat.com, la percentuale di utilizzo di Internet Explorer sia precipitata sotto il 90%, mi pare abbastanza indicativo di come si percepisca come normale una situazione che normale non e’ mai stata. E’ come se io dicessi che sono appena scivolato, ma solo per 3 centimetri.

5 commenti a “LA RIMONTA di MOZILLA”

  1. Paolo Graziani dice:

    A me invece pare indicativo del fatto, che sono in molti a non poterne più di questo monopolio – solo che ancora in molti non sanno, come sia semplice scaricare Firefox e installarlo e usarlo. Quando lo sapranno, Explorer manterrà  un risicato 50-60% degli utenti.

  2. .mau. dice:

    dire che 60% è "risicato" mi pare un po' esagerato…

  3. Joe Tempesta dice:

    Paolo, quando sarà  altrettanto semplice togliere Explorer?

  4. Paolo Graziani dice:

    Eh, che vuoi che ti dica, Joe.

    In ogni caso, credo che sarebbe una bella rivoluzione, già  se Firefox raggiungesse il 40% degli utenti. Significherebbe la fine del monopolio di fatto, ed è questo il risultato cui mirare – poi non importerà  più chi avrà  più utenti, a quel punto conterà  solo chi farà  il programma migliore.

  5. Pier Paolo dice:

    non so se ho capito il paragone…