Io a questa cosa dei software che riconoscono la mano del pittore non ci credo nemmeno un po’.

“There are properties in an artist’s pen and brush strokes that aren’t visible to the human eye, but that are there nonetheless. And we can find them, through mathematical, statistical analysis,”

3 commenti a “ALGORITMI INTELLIGENTI”

  1. Pattinando dice:

    Anche io non credevo alla "Suppostiera" di Tremonti, purtroppo è tutto vero :-).

  2. Giuseppe Mazza dice:

    Tua moglie, professionalmente, cosa ne pensa?

  3. Pier Paolo dice:

    diffidentone. da quel che ho studiato di intelligenza artificale non è così improbabile, un quadro possiede una tale ridondanza di dati che persino un computer può azzeccarci. Molto meno facile con il riconoscimento della scrittura, dove il segno è piuttosto stilizzato, e c'è il problema di capire il segno per poi separarne le componenti individuali. Il quadro invece non deve essere riconosciuto, viene analizzato come una matrice di dati.