Peccato, avevano delle belle luci.

12 commenti a “TOCCA SPEGNERE il TG5”

  1. GePs dice:

    Giusto le luci…

  2. Giorgio dice:

    Certo che se Mentana e' stato licenziato perche' considerato poco allineato c'e' veramente da ridere.

    Onestamente, non credo che questa vicenda cambiera' il panorama della (inesistente) pluralita' d'informazione televisiva in Italia.

    Ciao

  3. Pier Luigi Tolardo dice:

    No, non penso che diventerà  un Tg Berlusconiano con la Direzione di Rossella Carlo. Penso che non sarà  più un Tg e Basta.

    Sarà  una cosa nuova: metà  film dei telefoni bianchi e metà  Chi/Cronaca Vera, delizioso, con tanti Vip, Gossip, Cocktail Party, Brunch, Vernissage, Bella gente che gioca a Golf e si gode la Vita invece di perdere tempo dietro la politica, ci sarà  anche qualche topless, molta moda, di Berlusconi si parlerà  solo per i suoi nipotini e per il genero ballerino, ci sarà  tolleranza per i Gay e anche un po' per le Suore, insomma meglio di una Telenovela, Ottimo per le Elezioni, come offrire una Camomilla agli italiani, non vedo il problema.

  4. Paolo Graziani dice:

    Purtroppo era già  un tg berlusconizzato, solo che mentiva meglio degli altri.

    Ora senza Mentana mentirà  meno: non sarà  più un Tg, appunto, nel senso in cui lo dice Tolardo.

    In compenso avremo più frequenti servizi da Miami.

  5. Michele dice:

    Mentana è stato uno dei migliori direttori di Tg degli ultimi decenni in questo Paese. Il suo Tg è stato senza dubbio il migliore tg italiano, il più indipendente (questo non significa TOTALMENTE indipendente, ma più degli altri).

    Sono pronto a confrontarmi su questo tema.

  6. _Maxime_ dice:

    Come sottolineava un altro blogger, aspettiamo di conoscere le vere motivazioni (visto che Mentana e Costanzo stamattina hanno minacciato uno speciale per parlare di questa situazione) prima di esprimere giudizi.

    E se il problema fosse quello dell'allineamento, beh, allora TOCCA ACCENDERE (e non spegnere) IL TG5 per controllare e denunciare eventuali casi di sindrome da Emilio Fede.

  7. Paolo Graziani dice:

    Michele, ovviamente starai scherzando. O meglio: tutto è possibile, nel desolante panorama dell'informazione italiana. Ed è addirittura possibile che Mentana passi per indipendente, confrontandolo con Fede o Mimun.

  8. Antonello Leone dice:

    Parlano del TG5 di Mentana, come di una ex-mosca bianca.
    Quando sappiamo bene, che in Italia l'informazione pubblica e privata è disinformatizzante e aculturante.
    Se uno vuole un minimo di informazione segue RaiNews24.

  9. Alice Avallone dice:

    Il giorno dopo la notizia hanno fatto passare il commento di Mentana solo dopo il Meteo. Fosse stato all'ora di pranzo l'avrebbero fatto passare dopo Gusto. Mah.

  10. Michele dice:

    Caro Paolo, non stavo scherzando. Ribadisco che Mentana era il meglio che ci offrisse il mondo dell'informazione televisiva italiana. Questo ovviamente non significa che sia il massimo della vita.

    Se vuoi metterla così, diciamo pure che era IL MENO PEGGIO.

    P.S. Lavoro nel settore, ma non per Mediaset. Tutt'altro.

  11. Paolo Graziani dice:

    Prendo atto – che Mentana è "er mejo". Un ottimo motivo in più, per detestare questa televisione.

    Mentana, quello che andò da Santoro a "rassicurarci" sul fatto che era impossibile che Berlusconi lo cacciasse dalla Rai….sappiamo tutti come è andata a finire.

  12. Michele dice:

    Questa televisione la detesto anch'io.

    Ne salvo un 5%. Forse.