10
Nov

Gradito spam di Antonio Cavedoni in mailbox stasera. Peccato che la prossima settimana io sia via quasi tutto il tempo. Da lunedi e per soli sette giorni apre infatti Zio Radio. Cos’e’ Zio Radio? Ve lo spiega Antonio:

Ciao a tutti!

Veniamo al sodo: Zio Radio!

Domenica partiamo con questo esperimento, faremo una radio via internet, 24 ore su 24, per una settimana. La faremo da casa mia, dalla mia camera.

Le date ufficiali sono dal 15 al 21 Novembre.

Siamo carichi come delle molle, abbiamo trasmissioni di musica rock, jazz, funky, musica brasiliana, musica anni ’60 e musica indie contemporanea. Abbiamo un radiodramma, Vanni Balboni, abbiamo le fiabe della buonanotte e abbiamo un guaritore via radio. Il sito e’ gia’ online, lo trovate a questo indirizzo:

http://zio.cavedoni.com/

In caso voleste contribuire, potete anche comprare una Zio Maglietta qui:

http://zio.cavedoni.com/shop/

Continuero’ a spammarvi nei prossimi giorni.

Io saro’ via. Pero’ ho appena comprato la maglietta.

24 commenti a “ZIO RADIO”

  1. Paolo Graziani dice:

    Un altro finto blog, senza commenti. E dunque incommentabile.

  2. MrWhite dice:

    Un blog senza commenti è un "finto blog"?

  3. Giuseppe Mazza dice:

    Sento lo spirito di Metitieri che incombe su questo spam fatto dal bloggaro amico…

  4. Paolo Graziani dice:

    Per quanto mi riguarda, sì. I commenti sono una componente essenziale, imho.

  5. MrWhite dice:

    Secondo me è una semplice scelta dell'autore; è come dire che un quotidiano non è tale perchè non ha la rubrica della posta. Ad ogni modo, credo che il punto non sia tanto il blog, quanto la radio.

    Ho quest'impressione, ecco. O_ò

  6. Paolo Graziani dice:

    Sì, ma io commentavo il blog, non la radio di cui poco mi interessa.

    E' ovviamente una scelta dell'autore, e – ma devo precisarlo? – esiste la libertà  di opinione, in materia.

    Dette queste banalità , resta la mia idea: i blog senza commenti sono un controsenso – essendo il senso dei blog quello di decostruire la figura dell'autore, cosa che ovviamente ad alcuni narcisi non piace molto.

  7. .mau. dice:

    Perché il senso del blog dovrebbe essere "decostruire la figura dell'autore"? E se io volessi fare un blog semplicemente per incensarmi?

  8. Paolo Graziani dice:

    Il "senso" qui stava per "maggiore potenzialità ", e al tutto andrebbe aggiunto anche un imho, per la felicità  dei "mister precisino" alla mau.

  9. Michele dice:

    Mamma mia…questioni trite e ritrite…

    ci manca solo che si ricominci con la questione "blog-giornalismo"…

  10. Anonimo dice:

    Radio? Grande idea. Soprattutto i radiodrammi. Ci fosse mai bisogno di collaborazione…

  11. .mau. dice:

    Boh. Io sono notoriamente mr pignoletti, ma del resto continuo a non capire perché chiunque, anche se IHHO, debba decidere quale sia la maggior potenzialità  di un qualunque strumento S.

  12. Fabio Metitieri dice:

    Mau, e' che tu sei un narciso, come Mante, e a voi non piace essere decostruiti. Dovreste prendere me come esempio: io mi decostruisco quotidianamente.

    E poi, insomma, e' la solita questione della superiorita' ormai assodata dell'informazione giornalistica di qualita' rispetto alla spazzatura prodotta dai blog. Per i blog e' proprio lo strumento che ha un suo uso designato, Imo.

    Ciao, Fabio.

  13. Paolo Graziani dice:

    Siccome io espresso un parere, e mi devo vedere rispondere come se stessi cercando di imporre una decisione ad altri, evidentemente per mau la libertà  di opinione non esiste(come si fa a dire "secondo me la televisione ha come senso quello di comunicare per immagini" senza sentirsi rispondere da un mau "Come ti permetti di decidere quale deve essere il senso della televisione?" ? Evidentemente nella mau-kultur non è ammessa l'ipotesi che uno abbia un suo parere e lo esprima.)

  14. .mau. dice:

    Interessante notare come Met affermi che a me non piaccia essere decostruito (peccato che la sua analisi sia un po' carente: parte dal dogma ".mau. è narciso" e arriva alla soluzione in un solo passaggio. O forse ha preso un periodo ipotetico del secondo tipo "E se io volessi fare un blog semplicemente per incensarmi?" come un'affermazione?) e Paolo riesca a trasformare le mia frase Perché il senso del blog dovrebbe essere "decostruire la figura dell'autore"? e continuo a non capire perché chiunque, anche se IHHO, debba decidere quale sia la maggior potenzialità  di un qualunque strumento S in "Come ti permetti di decidere quale deve essere il senso di X. Evidentemente non tutti possono esprimere il loro parere.

  15. Fabio Metitieri dice:

    "Interessante notare come Met affermi che a me non piaccia essere decostruito (peccato che la sua analisi sia un po' carente: parte dal dogma ".mau. è narciso" e arriva alla soluzione in un solo passaggio".

    Mau, ti stavo solo pigliando per il culo…. azz…., che narciso che sei.

    Ciao, Fabio.

  16. .mau. dice:

    sì, non posso sopportare che tu non parli di me…

  17. Fabio Metitieri dice:

    Eh, si', lo so. Come quel decerebrato del tuo "capo" Giustini, che continua a provocare sperando che io gli dia di nuovo dell'incompetente. Ma non avra' questa soddisfazione… Certo, che, bella gente che siete, eh? A son trovase, direbbe di voi mia nonna.

    Ciao, Fabio.

  18. .mau. dice:

    àˆ proprio vero, basta vedere che tu non ti schiodi mai da qua… si vede che anche a te piace fare "informazione spazzatura", anche se non ho capito bene che c'entri il tutto con Zio Radio.

    Dovresti proprio metterlo su un blog – con o senza commenti, à§a va sans dire.

  19. Fabio Metitieri dice:

    Io qui non faccio informazione. Io commento e correggo l'informazione spazzatura che per di qua passa. L'informazione di qualita' la scrivo altrove.

    E, naturalmente, io non ho bisogno di tenere un blog. I'm not THAT kind of man…

    I blog vanno bene per chi non ha un cazzo da fare, ha troppe e disordinate futilita' da esprimere e, soprattutto, non ha nessuna testata che lo pubblicherebbe.

    Del resto anche tu, Mau, se riuscissi a scrivere almeno decentemente non perderesti tempo ne' su un tuo blog ne' su Beta, ma punteresti a uscire su una "vera" pubblicazione, il che, ti assicuro, da' molte piu' soddisfazioni di un blog e dei suoi quattro lettori…. sei vuoi ti faccio un corso via mail, per rendere il tuo stile appena un pochino meno indecente…

    ;-)

    Ciao, Fabio.

  20. Luca Montaguti dice:

    Signor Metitieri (mi sembrerebbe ipocrita scrivere caro Fabio visto che non ti conosco e non condivido il tuo modo di esprimerti),

    secondo me ti diverti un mondo a passare per str…e a offendere tutte le volte che scrivi.

    In caso contrario con chi ce l'hai?

    Chi ti ha fatto cosa?

    Si tratta di un bisogno ossessivo-compulsivo di maltrattare gli altri?

    se puoi prova a fare un uso migliore della tua innegabile intelligenza.

    Luca

  21. .mau. dice:

    Luca: il Met è fatto così, si diverte in questo modo. Bisogna dire che da questo punto di vista è davvero bravo… e infatti ho imparato a non rispondere alle sue falsità , il mio narcisismo lo mantengo così.

  22. Fabio Metitieri dice:

    Oh, Montaguti… dov'e' che ci eramo gia' sentiti, che non ricordo? Be', Ok, puoi darmi del lei e chiamarmi dottore, se ti fa piacere; non mi offendo. E grazie per "l'innegabile intelligenza".

    Mau, e' vero che mi diverto, ma e' anche vero che dico solo e sempre quello che penso, appunto perche' non ho mai amato l'inutilita' del trolling. E ammetti pure che avresti bisogno di qualche lezione di scrittura (non creativa), dai… non e' mica un dramma non saper scrivere.

    In fondo anche Mante scrive in un modo quasi piu' soporifero del mio.

    E forse ti servirebbe anche un po' sense of humor… ma, certo, a stare con Giustini di certo non si impara ne' a scrivere, ne' a far qualcosa che assomigli almeno vagamente al giornalismo, ne' a prendere la vita con filosofia. Pero', lui e' giustinificato perche' non tromba mai, tu invece adesso sei addirittura sposato….

    Ciao, Fabio.

  23. .mau. dice:

    Met, lasciando perdere le battute sulle correlazioni con lo stile di scrittura, non ti è proprio mai venuto in mente che a me piaccia scrivere così, vero? Eppure dovrebbe essere "l'uso designato…" e in fin dei conti nessuno qui deve spendere dei soldi a leggermi, né vi è obbligato.

  24. Fabio Metitieri dice:

    Mau, e' il top del top del top del narcisismo, adorare il proprio scrivere anche se e' brutto…

    ;-)

    Ciao, Fabio.