Io sono favorevolissmo alla tassa sugli SMS proposta dall’UDC di Marco Follini. 2 centesimi a messaggio che serviranno a risollevare le finanze dello stato. Del resto lo hanno gia’ fatto nelle Filippine (quindi insomma dai, non siamo i peggiori, abbiamo sempre le Filippine alle spalle). A patto che una cosi’ esigua cifra la paghino gli operatori telefonici che guadagnano dai messaggini cifre formidabili e continuano ad aumentarne il costo (+45% negli ultimi 4 anni).

17 commenti a “COMUNICARE alla FOLLINI”

  1. Giuseppe Mazza dice:

    D'accordo, se pagano gli operatori. All'utente finale spetta già  il 20% di IVA…

  2. Paolo Graziani dice:

    Sono abbastanza d'accordo anche io. Farei una tassa progressiva: bassa per gli SMS, più alta per MMS, videomessaggi e non so più quali altre cazzate inutili tipo loghi, suonerie, televoti, servizi aggiuntivi etc.

    C'è da ricavarne parecchi soldini.

  3. gm dice:

    Ieri il centrosinistra ha battuto il polo grazie anche ad uso intelligente degli SMS , oggi udc li vuole tassare…

  4. Pier Luigi Tolardo dice:

    Comunque l'On. Buttiglione ha precisato la proposta: tassa sugli Sms solo se a mandarli o a riceverli sono gay o ragazze madri.

    Una tassa ancora più se sono Sms anonimi perché se li potrebbero inviare i massoni come Frattini.

  5. Pier Luigi Tolardo dice:

    La scelta di tassarli era anche per disincentivarne l'uso perché pare favorisca l'adulterio, comunque, anche il divorzio perché in alcuni Paesi è stato usato per divorziare un Sms.

  6. Alice Avallone dice:

    Io sono d'accordo con te Massimo, ma solo il concetto di una tassa su sms per me è rivoltante.

  7. paolo de andreis dice:

    La verita' e' che le Filippine non hanno la sovrattassa. Ci hanno rinunciato davanti alle proteste, anche se il Corsera dice il contrario ;)

  8. Domiziano Galia dice:

    Ma perché non fare 50 centesimi così metà  li versiamo alla Fiat che ne ha tanto bisogno.

  9. Fabio Garzena dice:

    Chissà  come rideranno i "redattori" delle classifiche internazionali sulla competitività , dopo il paese con assenza di concorrenza rilevante nelle telecomunicazioni televive e nella connettività  a banda larga, saremo anche il paese con il balzello sugli SMS.

    A quando il dazio sulle email…

  10. Paolo Graziani dice:

    Tutti a fare facile ironia. Invece io sono convinto della serietà  della proposta. Tassare gli SMS potrebbe ridare un po' di fiato alle languenti casse dello stato, dissanguate dai destrorsi italoforzuti. Se non ve ne siete ancora accorti, il paese è sull'orlo della bancarotta. L'Argentina è futuro prossimo.

  11. Giuseppe Mazza dice:

    Difficile dar torto a Paolo, purtroppo.

  12. gm dice:

    e gli sms che manda il presid. del consiglio quando ricorda il voto?

  13. Paolo Graziani dice:

    Quelli purtroppo sono completamente a nostre spese, Gm.

  14. Michele dice:

    Caro Paolo, non mi rassegno al concetto: questi incapaci distruggono l'economia di un Paese…e ne faccio le spese io.

  15. Paolo Graziani dice:

    Ma chi li ha eletti, "questi incapaci"? Ricordatevene, in cabina elettorale.

  16. jc dice:

    hai espresso il mio medesimo pensiero appna ho sentito la notizia

  17. Michele dice:

    Io di certo non li ho votati…

    forse bisognerebbe chiedersi perchè in tanti l'hanno fatto. E soprattutto perchè c'è il rischio che ancora in tanti lo facciano nel 2006 (sigh)