16
Set

Oggi La Repubblica si avventa – con qualche ragione – sulla notizia della designazione di Elisabetta Gardini, nota soubrette televisiva, a prossima portavoce di Forza Italia. Dopo Bondi, Gardini o non Gardini, sara’ comunque difficile fare peggio. Anche dall’altra parte della barricata e’ in atto un necessario cambio generazionale di cui Repubblica purtroppo non da’ conto. Invecchiata la Parietti la coalizione di centro sinistra pare oggi farsi rappresentare da Flavia Vento, protagonista chiaccherata di un dibbattito alla convenscion della Margherita dall’inquietante titolo:”Come la politica parla ai giovani”. Neri ed altri (dico io, giustamente) si accaniscono.

update: Bellacci la pensa diversamente.

3 commenti a “SESSO FORTE”

  1. Paolo Graziani dice:

    L'effimera politica della Margherita è perfettamente rappresentata da Flavia Vento.

    Mi stupisco però che il nuovo portavoce di Forza Italia non sia Sbirulino.

  2. Pier Luigi Tolardo dice:

    Sbirulino è troppo simpatico per fare il portavoce di Forza Italia, nelle cui vesti vedrei meglio il Pierino dei B-movie degli anni '70, cioè il boccacesco Vitali, d'altra parte per anni il portavoce di Forza Italia è stato Tajani, quindi Vitali sarebbe molto più dignitoso.

    Elisabetta Gardini ha iniziato la sua carriera nel '94 candidandosi nel Collegio di Padova per la Camera nelle liste del Patto per l'Italia di Martinazzoli-Segni, riportando un buon 21 e passa per cento, poi nel congesso del PPI dello stesso anno si schierò con Buttiglione Segretario, dando tutta la colpa della sconfitta a chi voleva portare i Popolari a sinistra come Rosy Bindi, ma d'altra parte era una contrattista Rai e doveva pur lavorare con i nuovi "padroni" che avevano vinto le elezioni. Alle elezioni europee si è candidata con FI riportando un risultato decisamente inferiore a Iva Zanicchi, candidata per lo stesso partito. Ho visto la Gardini, dal vivo 10 ann fa, proprio a Congresso del PPI e l'ho trovata molto bella, anche più che i Tv ma mi ha dato quella sensazione di bellezza algida, distaccata, troppo, penso che Iva Zanicchi avrebbe fatto avere con la sua simpatia molti più voti al Cavaliere, quindi sono contento che abbia scelto la Gardini.

  3. Domiziano Galia dice:

    Come già  detto, conscio dell'impossibilità  di vincere, a meno di accadimenti eccezionali, alle prossime elezioni visto il tasso di litigiosità  che lo caratterizza, il centrosinistra si sta preparando a realizzare almeno un obiettivo: il più alto scarto di voti mai realizzato dal perdente.