Pierluigi mi segnala una notizia importante. Enzo Baldoni il giornalista italiano scomparso da qualche giorno in Iraq, teneva questo blog da Baghdad. In attesa che torni….

3 commenti a “BLOG da BAGHDAD”

  1. vanvera dice:

    beh, diciamo che è quasi da qui che s'è scoperta la scomparsa… ma è anche qui che si scrive tanto, non si sa chi e si capisce ancora meno del guaio in cui si è cacciato.

  2. Gino dice:

    Dato che su Manteblog il blogger vero Enzo Baldoni nessuno se lo è mai filato nemmeno di striscio, un post come questo – scritto nel momento in cui la vicenda di Baldoni è sulle prime pagine- all'ingenuo lettore può sembrare a scelta: a) una caduta di stile. b) un post quanto meno intempestivo. c) sciacallaggio bello e buono.

    Guarda caso, nel momento in cui ho appreso da un quotidiano cartaceo che lo sfortunato giornalista freelance teneva il suo Bloghdad (ahimè su Splinder, senza feed RSS), ho immaginato di trovare un post simile qui su Manteblog. Sarei stato lieto di sbagliarmi, ma, come si suol dire, conosco i miei polli.

  3. momin dice:

    Leggo Baldoni da oltre 20 anni, prima come ottimo traduttore delle strisce di Trudeau ("Doonesbury") poi nei suoi colloqui con i lettori dello stesso fumetto sia su Linus che su internet, tenuti con lo pseudo di Zonker (il personaggio da lui piu' amato dello stesso fumetto). Pero' ho scoperto e letto i suoi blog solo in seguito a questa triste vicenda. Sono una spanna sopra tutti gli altri bog che ho seguito finora. Spero torni presto